Riparte al centro per l'impiego il servizio integrazione lavorativo disabili

Servizio Integrazione Lavorativo Disabili (SIL) 2' di lettura 11/04/2014 - Dallo scorso 7 aprile, nel Centro per l’Impiego di Fermo sito in Via Sapri 65, è ripartito il Servizio Integrazione Lavorativo Disabili (SIL).

L’attività si sviluppa sulla base dei percorsi di integrazione condivisi tra i diversi Servizi sociali, sanitari e del lavoro che hanno sottoscritto il “Protocollo d'intesa metodologico - operativo per la definizione di percorsi integrati finalizzati al recupero sociale e all'integrazione lavorativa di persone con disabilità fisica, psico-fisica, sensoriale, psichiatrica”.

Particolarmente importante è la sinergia con gli Ambiti Territoriali Sociali di tutta la Provincia di Fermo, Affidato alla Cooperativa Cooss Marche Onlus, dopo una selezione alla quale hanno partecipato 5 Cooperative Sociali di tipo A iscritte nell’apposito Albo Regionale, il Servizio avrà una durata di 8 mesi.

Si tratta di un progetto di grande valenza, che la Cooss Marche realizza attraverso le proprie migliori professionalità specialistiche, le stesse che, nella precedente esperienza dello scorso anno, in collaborazione con gli Uffici preposti del Centro per l’Impiego, hanno consentito di attivare n. 79 borse lavoro per disabili molte delle quali hanno poi avuto una positiva prosecuzione presso le imprese ospiti.

In particolare, il SIL svolge le seguenti funzioni:
- Attivare interventi di orientamento, consulenza e sostegno rivolti a persone disabili;
- Programmare, elaborare e realizzare progetti di integrazione lavorativa e collocamento mirato;
- Accompagnare i soggetti disabili in un percorso di acquisizione di autonomia, attraverso progetti personalizzati, e favorire un percorso di professionalizzazione specifica;
- Valutare e verificare gli inserimenti lavorativi in base agli obiettivi stabiliti;
- Tutorare e monitorare le aziende idonee ad ospitare un soggetto disabile;
- Promuovere una rete sociale integrata tra i diversi soggetti: a) istituzionali: Comuni, Centro per l’Impiego, Servizi Sanitari, Associazioni Sindacali; b) di mercato: aziende e cooperative sociali; c) di solidarietà sociale: associazioni.
- Svolgere attività di informazione e sensibilizzazione tesa a creare una "cultura della integrazione" ed attuare sinergie tra la popolazione ed i diversi soggetti coinvolti.

“Questo Servizio - spiega l’Assessore Rosanna Vittori - opera allo scopo di facilitare l'inserimento di disabili nel mondo del lavoro, attraverso un progetto individualizzato, che tiene conto delle reali possibilità lavorative della persona, concordato, monitorato e verificato tra operatori dei servizi socio-sanitari, il Centro per l’Impiego, associazioni di volontariato e datori di lavoro. Colgo l’occasione per ringraziare la Regione Marche per aver garantito la continuità del progetto con un ulteriore contributo finanziario di 50.000 euro, assegnando alla Provincia di Fermo risorse FSE aggiuntive”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-04-2014 alle 22:58 sul giornale del 12 aprile 2014 - 971 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2s9





logoEV
logoEV