Contributi alle famiglie che usufruiscono del servizio 'Nidi domiciliari'

asilo nido 2' di lettura 11/02/2014 - Il Nido a Domicilio è un servizio innovativo dedicato alla prima infanzia ( fino a 36 mesi), che si aggiunge all’offerta degli asili nido pubblici e privati convenzionati, dove una persona, appositamente formata, accoglie nella propria casa altri bambini per accudirli e provvedere a loro, dal gioco al riposo, dall’attività didattica alla pappa, mentre i loro genitori sono al lavoro, come in un vero e proprio asilo.

Chi usufruisce del Servizio “Nido Domiciliare” o pensa di farlo, entro il 31 Marzo 2014, può presentare domanda di contributo economico all’ATS XIX. La Regione Marche con Decreto n.114 del 24.09.2013 ha infatti approvato il bando rivolto alle famiglie che utilizzano il servizio "Nido Domiciliare".
Sono stati previsti contributi regionali, sotto forma di “voucher”, e destinati alle famiglie con figli da 0 a 36 mesi che usufruiscono del suddetto servizio.

La domanda deve essere presentata all’Ambito Territoriale Sociale XIX, utilizzando una apposita modulistica, scaricabile dal sito del Comune di Fermo, entro e non oltre la data del 31.03.2014.
Il contributo sarà così suddiviso:
- € 1.200,00 annui per ciascun bambino che frequenti il servizio per almeno 10 mesi l’anno, e per almeno 80 ore mensili (tempo pieno);
- € 600,00 annui per ciascun bambino che frequenti il servizio per almeno 10 mesi l’anno, e per un totale mensile di ore compreso tra 50 e 79 (part-time).

La graduatoria, che sarà redatta dalla Regione Marche, si baserà sulle seguenti priorità:
a) Famiglie che risiedono in Comuni ove non siano presenti nidi pubblici o privati convenzionati;
b) Famiglie con figli in lista di attesa per l’ingresso sia nei nidi pubblici che privati convenzionati (si considerano in lista di attesa le famiglie che abbiano presentato domanda di accesso a nidi pubblici e/o privati, ma che non abbiano ancora ricevuto risposta positiva).
In entrambi i suddetti casi si attribuisce priorità alle famiglie con ISEE più basso, fino ad un massimo di € 25.000.

Per qualsiasi informazione ci si può rivolgere agli Uffici dell’Ambito Sociale XIX di Fermo, con sede in Piazzale 18, (terzo piano sottostrada del Palazzo degli Uffici delle Poste Centrali) o telefonare allo 0734/603174.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-02-2014 alle 19:03 sul giornale del 12 febbraio 2014 - 921 letture

In questo articolo si parla di economia, bambini, fermo, Asilo nido, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YmM





logoEV
logoEV