S. Elpidio, Terrenzi sul Cag a Casette: 'Non andiamo alla ricerca di meriti ma di risultati'

terrenzi rinaldi 2' di lettura 09/02/2014 - L’intervento del consigliere di minoranza Gionata Calcinari sulla realizzazione del Centro di Aggregazione Giovanile a Casette d’Ete da parte della Tod’s di Diego Della Valle, ha motivato alcune precisazioni fornite dal Sindaco, Alessio Terrenzi, sulla questione.

Il Sindaco fa un viaggio a ritroso stimolato dalle affermazioni di Calcinari che “….vorrebbe prendersi dei meriti che di fatto non ha e che, ancora una volta, parla senza avere cognizione di causa. Calcinari ricorda male… e lo aiutiamo a ricordare”, osserva il primo cittadino elpidiense. “L’accordo a suo tempo raggiunto con Della Valle riguardava la realizzazione di quella che oggi è la scuola primaria Famiglia Della Valle. Tale accordo prevedeva anche la ristrutturazione, a carico del Comune, dell’ex scuola elementare da adibire a scuola media, cosa che è stata fatta dall’Amministrazione Mezzanotte. Terza fase di quell’accordo era la ristrutturazione, a carico del Comune, del palazzo che si trova in piazza, da destinare poi alle associazioni come palazzo della cultura.

Questa terza fase non è mai stata attuata e in tale contesto si è innestata la volontà della Famiglia Della Valle di investire in città per dare vita ad un Centro di Aggregazione Giovanile. Ciò non è merito dell’Amministrazione Terrenzi e tantomeno di Calcinari o dell’Amministrazione Martinelli: gli unici meriti vanno riconosciuti alla Tod’s e alla famiglia Della Valle che ha mostrato grande disponibilità e si fa carico sia della ristrutturazione dell’immobile che della gestione del Cag. Noi non siamo alla ricerca della gloria, come evidentemente è Calcinari, ma lavoriamo per far crescere la città. Vorrei ricordare che con questa Amministrazione Comunale la Famiglia Della Valle è tornata a dialogare con serenità ed è tornata ad investire nella città. L’intervento per il Cag è solo un tassello del mosaico che la famiglia sta costruendo in termini di progettualità per la città e non possiamo che ringraziarlo e renderci disponibili a collaborare per quanto ci è possibile”.

L’intervento di Calcinari, seppur un tantino confuso, lascia sostanzialmente emergere un aspetto chiaro: vorrebbe sentirsi dire bravo. Ma bravo di che cosa? Di sedere tra i banchi di minoranza – tra l’altro per grazia ricevuta visto che ha rilevato il posto di Orsili - per ben due legislature? Avviare progetti (e quello del Cag come chiarito non è certo stato avviato da loro) e poi non avere la capacità di portarli a termine perché non si ha la fiducia della cittadinanza non mi sembra che sia qualche cosa di cui vantarsi. Comunque, questa Amministrazione non è alla ricerca di meriti o di medagliette ma di risultati. E quello che si ha a Casette con il Cag è un risultato importante che si somma a tanti altri”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-02-2014 alle 22:13 sul giornale del 10 febbraio 2014 - 904 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, alessio terrenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/YeT





logoEV