Borse di studio per laureati e diplomati: domande entro il 28 febbraio

borse di studio 3' di lettura 13/01/2014 - Sono 51 le nuove borse di studio attivate e finanziate dalla Provincia di Fermo nell’ambito di un ulteriore piano di interventi per sostenere lo sviluppo nel territorio.

- 33 sono rivolte a diplomati inoccupati/disoccupati da almeno 6 mesi per la realizzazione di esperienze lavorative, da svolgersi presso imprese e studi professionali del territorio provinciale, della durata di 6 mesi;
- 18 riguardano laureati inoccupati/disoccupati per la realizzazione di progetti di ricerca per innovazione tecnologica, da svolgersi solo presso le imprese del territorio provinciale.

Per il finanziamento sono state destinate risorse per un importo pari ad 227.524 euro, a valere sul Fondo Sociale Europeo POR Marche FSE 2007-2013 Assi III e IV.
Il termine di scadenza per la presentazione delle domande è venerdì 28 febbraio 2014.
La borsa di studio di 750 euro mensili lordi ha una durata 6 mesi, con una presenza presso il soggetto ospitante di 25 ore settimanali.
Le modalità di presentazione sono specificate negli avvisi pubblici disponibili sul sito istituzionale all’indirizzo www.provincia.fm.it/bandi.

Per quanto riguarda le borse di studio per diplomati, sono ammissibili le domande presentate da soggetti che siano in possesso di: diploma di scuola superiore che permette l’accesso all’Università; in stato di inoccupazione o disoccupazione da almeno 6 mesi, come risultante da autocertificazione, ai sensi dei D.lgs 181/2000 e 297/2002 (disponibilità al lavoro dichiarato al Centro per l’Impiego); che abbiano la residenza nella Provincia di Fermo. La borsa di studio di 650 euro mensili lordi ha una durata 6 mesi, con una presenza presso il soggetto ospitante di 30 ore settimanali.

Per le borse di studio per laureati, invece, il progetto di ricerca da realizzare deve prevedere interventi nell’ambito dell’innovazione tecnologica (innovazione di prodotto, di processo, di organizzazione commerciale o di marketing) sia in termini di ricerca, sviluppo o trasferimento dell’innovazione in impresa e essere corredato da una certificazione rilasciata da un organismo di ricerca o Università (pena l’inammissibilità del contributo). Sono ammissibili le domande presentate da soggetti che siano in possesso di: laurea specialistica, magistrale o vecchio ordinamento, attinente al progetto di ricerca; in stato di inoccupazione o disoccupazione, come risultante da autocertificazione, ai sensi dei D.lgs 181/2000 e 297/2002; che abbiano la residenza nella Provincia di Fermo.

“Nell’ambito delle misure che il Consiglio e la Giunta provinciali hanno deciso di attivare - spiega il Presidente Fabrizio Cesetti - per fronteggiare la crisi economico occupazionale e per sostenere lo sviluppo del territorio del Fermano (il cosiddetto Pacchetto anticrisi, deliberato con D.C.P. n. 21/2013), i nostri uffici hanno avviato misure di grande impatto a favore di diplomati e laureati disoccupati/inoccupati. Ancora una volta, quindi, la Provincia di Fermo si dimostra capace di dare risposte concrete, intervenendo a sostegno del territorio, delle sue aziende e dei suoi cittadini”.

“Questi interventi - continua l’Assessore Rosanna Vittori - sono stati pensati quale risposta all’attuale grave crisi del nostro sistema produttivo. A questa misura faranno presto seguito altre azioni di carattere strategico nelle quali auspichiamo di coinvolgere tutti i maggiori attori economici e sociali del territorio”.

INFO:
Servizio Politiche del Lavoro - Progetto l’Occupazione della Provincia di Fermo
Settore Politiche del Lavoro e Formazione Professionale
Via Sapri, 65 - Fermo
tel. 0734.232522 - 232557 - 232530
sostegno.occupazione@provincia.fm.it
www.provincia.fm.it/bandi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2014 alle 18:03 sul giornale del 14 gennaio 2014 - 1143 letture

In questo articolo si parla di economia, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/W2K





logoEV
logoEV