S.Elpidio: al via il programma di riallocazione delle attività distrettuali

sanità 2' di lettura 05/12/2013 - Venerdì 6 dicembre saranno avviate le operazioni per la riallocazione delle attività distrettuali messo in atto dalla Asur. Tra venerdì e sabato si provvederà al trasferimento da Porto Sant’Elpidio presso l’ex struttura ospedaliera di Sant’Elpidio a Mare dei servizi di neurologia, dermatologia, urologia e cardiologia ed al trasferimento da Sant’Elpidio a Mare a Porto Sant’Elpidio dei servizi di oculistica, ortottica, otorinolaringoiatria, odontoiatria, medicina sportiva.

Inoltre, il 9 e 10 dicembre si provvederà al trasferimento dal Distretto di Sant’Elpidio a Mare presso l’ex struttura ospedaliera elpidiense del punto prelievi, dell’ambulatorio infermieristico e del front office. L’ufficio anagrafe assistiti, provvisoriamente, varrà allocato a Porto Sant’Elpidio in attesa del definitivo trasferimento a Fermo.
Nei giorni 9 e 10 dicembre le attività, per via dei trasferimenti in corso, saranno temporaneamente sospese.

“Si tratta dell’attuazione della prima fase del programma di riallocazione che è stato condiviso a livello di Ambito – osserva in merito il Sindaco, Alessio Terrenzi – per attuare una ridistribuzione tra la sedi dei vari servizi esistenti. Si tratta di una decisione condivisa che è frutto di un percorso volto a migliorare in termini di qualità evitando doppioni. La politica ha fatto una scelta condivisa, anche sulla base dei flussi rilevati nel tempo nella convinzione che non ci sia qualcuno che perde qualche cosa ma che sia tutto il territorio che guadagna molto, guadagna in qualità.

A Sant’Elpidio a Mare si è deciso di concentrare quelle attività che sono coerenti con le finalità pensate per la nostra struttura. Il tutto si completerà, in una seconda fase, con la centralizzazione a Sant’Elpidio a Mare dell’attività di diagnostica per immagini con il potenziamento della radiologia e la creazione di un polo unico attività tra il nostro comune e quelli di Porto Sant’Elpidio e Montegranaro. Seconda fase che si pensa di attuare agli inizi del 2014 pensando anche di utilizzare, in modo temporaneo ed in attesa dell’allestimento del secondo piano per l’RSA, gli spazi dell’ex medicina per sistemare le restanti attività del distretto con la riabilitazione”. A tutto ciò si somma, inoltre, la potes h 12 che, secondo quanto stabilito a livello Regionale, sarà assegnata a Sant’Elpidio a Mare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2013 alle 23:43 sul giornale del 06 dicembre 2013 - 1207 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/VAk





logoEV
logoEV