Cosif, consegnate le carte agli inquirenti

Nella Brambatti 1' di lettura 26/11/2013 - Volendo chiarire le procedure alle quali l’Amministrazione Comunale si deve attenere e sciogliere definitivamente ogni dubbio in merito al pagamento al Cosif per il progetto informatico, è stata consegnata martedì mattina agli inquirenti la documentazione relativa alla procedura in questione.

“Gli uffici hanno sistematicamente richiesto al Consorzio le documentazioni relative alla gara di appalto al fine di consentire il pagamento del fondo rimanente e procedere quindi alle liquidazioni – ha sottolineato il Sindaco Nella Brambatti – Dopo il pagamento del primo stralcio c’è stato un blocco preliminare dettato dal Patto di Stabilità.

Ora siamo nella fase di verifica: per questo resta sospeso il pagamento del progetto relativo all’acquisto di monitor. Non è nelle mie facoltà di Sindaco di bloccare i pagamenti quando dovuti. Ci sono uffici e dirigenti preposti che devono, prima di liquidare, accertare le regolarità degli atti. Parlare quindi di ingerenze è fuori luogo.

Ci sono procedure da rispettare in nome della trasparenza contabile. Sempre in nome della trasparenza, bisogna definire i ruoli che i Sindaci devono avere nel Consorzio. Non ci può essere la mera rivendicazione di posizioni ostative: è necessario un distacco fra il ruolo di Amministratori e di soci del Cosif, nel rispetto delle procedure da parte del Cosif sia per la gestione interna al consorzio, sia per quello che riguarda il coinvolgimento di enti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2013 alle 20:00 sul giornale del 27 novembre 2013 - 910 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, Nella Brambatti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/U7X





logoEV
logoEV