Porto S. Elpidio: prima seduta di insediamento del Consiglio Comunale dei ragazzi

tricolore 2' di lettura 10/11/2013 - Lunedì 11 novembre, alle ore 18, nella sala consiliare di Villa Murri si terrà la prima convocazione per la seduta di insediamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Dopo il saluto dell’Amministrazione Comunale al Consiglio dei Ragazzi uscenti si procederà con la proclamazione dei ragazzi eletti consiglieri e l’insediamento del novo Consiglio comunale dei Ragazzi della Città di Porto Sant’Elpidio. Seguirà l’elezione del Sindaco e della Giunta Comunale dei ragazzi. Alla cerimonia d’insediamento parteciperanno il Vicesindaco Annalinda Pasquali, il Presidente del Consiglio Vitaliano Romitelli e il Consigliere Comunali Luca Piermartiri con delega alle politiche giovanili ed inclusione sociale.

“Il Consiglio Comunale dei Ragazzi – spiega il Vicesindaco Annalinda Pasquali - è un luogo in cui si esercita il diritto di espressione dei cittadini più giovani per sentirsi parte della comunità e delle sue istituzioni. Attraverso la partecipazione attiva i bambini e i ragazzi possono contribuire concretamente alla qualità della vita della comunità. Il CCR diventa così una risorsa costante per le scuole cittadine nell'ambito dell'educazione alla cittadinanza.

A ciò si aggiunge la candidatura di Porto Sant’Elpidio al progetto regionale “CITTA’ SOSTENIBILI E AMICHE DEI BAMBINI E DEGLI ADOLESCENTI”, promosso da Ombusdam delle Marche, Legambiente e Unicef con lo scopo di favorire la qualità della vita infantile. Infatti, il Consiglio Comunale dei ragazzi, quale organismo partecipativo attua l’articolo 12 della Convenzione Internazionale dei diritti dell’Infanzia, al quale il progetto regionale si ispira”.

“Gli scopi – prosegue il Presidente del Consiglio Vitaliano Romitelli - sono molteplici: in ambito educativo: porre le basi e sperimentare l’esercizio della cittadinanza attiva; sviluppare le capacità di confronto libero e pluralistico, di negoziazione e gestione dei conflitti; conoscere la Costituzione italiana. In ambito sociale: promuovere il rispetto dei diritti; contribuire alla qualità della vita della comunità.

Vorrei sottolineare che il Consiglio Comunale non è solo per gli addetti ai lavori ma è aperto a tutte le persone e ragazzi interessati, accompagnati dai genitori , che possono prendere parte liberamente alla sedute.” “Il CCR – conclude il Consigliere Luca Piermartiri - esercita le sue funzioni sulla base del mandato permanente con cui il Sindaco, il Consiglio e la Giunta del Comune di Porto Sant’Elpidio, chiedono alle bambine e ai ragazzi di dar loro consigli utili per governare meglio la città, rappresentando le proprie esigenze ed esprimendo il punto di vista dei cittadini più piccoli, ma non meno importanti dei cittadini più grandi. Il CCR persegue, pertanto, finalità di natura principalmente politica, ma svolge anche compiti di natura educativa riferiti alla conoscenza della Costituzione italiana, alla pratica della democrazia partecipata, all’educazione alla cittadinanza, alla legalità, alla convivenza e alla responsabilità civica. “






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2013 alle 16:56 sul giornale del 11 novembre 2013 - 1367 letture

In questo articolo si parla di attualità, consiglio comunale dei ragazzi, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Ug7





logoEV
logoEV