x

SEI IN > VIVERE FERMO > CRONACA
articolo

Paracadutista precipita e muore al primo lancio

1' di lettura
1331

di Sara Santini
redazione@viveremarche.it


ambulanza
Un paracadutista al primo lancio si è schiantato al suolo nella zona dell'aviosuperficie a San Tommaso alle Paludi di Fermo. L’uomo si chiamava Michele Ciocia, aveva 38 anni ed era originario di Bitonto (Bari).

La procura ha aperto un’inchiesta. Tra le ipotesi dell'incidente ci sarebbe l’errore tecnico: le corde della vela si sarebbero attorcigliate sotto un braccio dell'uomo, che non sarebbe così riuscito a controllare l'atterraggio, piombando a terra da un'altezza paragonabile a quella di edificio di 3 piani.

Sul posto i carabinieri e il 118, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare, è morto sul colpo. Su incarico del magistrato, i carabinieri hanno sequestrato un filmato che registra tutte le fasi del lancio. Per sapere qualcosa di più sulle cause della morte, bisognerà attendere i risultati dell’autopsia, prevista per lunedì a Fermo. Un’altra ipotesi, meno probabile, è quella del malore.



ambulanza

Questo è un articolo pubblicato il 13-10-2013 alle 20:56 sul giornale del 14 ottobre 2013 - 1331 letture