x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermare le stragi nel Mediterraneo: provincia e sindacati uniti nella giornata di mobilitazione nazionale

1' di lettura
885
da Provincia di Fermo
www.provincia.fermo.it

Anche l’Assessore provinciale all’Immigrazione Ezio Donzelli ha partecipato, questa mattina, al presidio in Piazza del Popolo a Fermo per la Giornata di mobilitazione nazionale “Fermiamo le stragi nel Mediterraneo”.

L’iniziativa, indetta da Cgil, Cisl e Uil, ha visto la partecipazione di numerosi rappresentanti degli immigrati presenti nel territorio fermano. “Dopo la tragedia di Lampedusa - dichiara Donzelli - organizzazioni sindacali ed istituzioni hanno voluto far sentire la propria voce per stimolare la politica ad avere una visione diversa in materia di immigrazione. Tra le proposte di Cgil, Cisl e Uil, che come Provincia condividiamo pienamente, rientrano infatti: un piano per la costruzione di un’efficace sistema di accoglienza con il supporto dell’Unione Europea; l’istituzione di corridoi umanitari per i profughi; la riforma della normativa sull’immigrazione; la necessità di una legge organica sull’asilo; il contrasto alla tratta degli esseri umani.

Questa giornata di mobilitazione, quindi, non è soltanto un segno di rispetto e di solidarietà nei confronti di tutte le vittime, quanto piuttosto un modo per riflettere seriamente sulle soluzioni da applicare, a livello nazionale ed internazionale, a partire dai Paesi comunitari, tutti indistintamente interessati dai fenomeni migratori”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2013 alle 17:34 sul giornale del 12 ottobre 2013 - 885 letture