Nomine al Cosif. La posizione del Sindaco Brambatti

Nella Brambatti 2' di lettura 28/08/2013 - “Nelle nomine del Cda del Cosif c’è stata un’evidente carenza della struttura tecnica del Consorzio nel supportare la parte politica”. Il Sindaco Nella Brambatti interviene dopo le dichiarazioni apparse sulla stampa relative alla validità delle nomine.

“È per questo motivo – aggiunge il Sindaco - che condivido pienamente le decisioni dei funzionari che, grazie alla loro competenza professionale di tipo amministrativo, nella situazione di totale caos procedurale che si è venuta a creare, hanno optato per l’indisponibilità all’accettazione della nomina”. Diverse le carenze e le irregolarità rilevate dal Sindaco e riportate nella nota inviata il 12 agosto ai soci del Cosif: dall’evidente violazione di una norma statutaria, alle irregolarità nella verbalizzazione della riunione del 29 luglio, a riunioni informali fatte passare poi per momenti di insediamento. “Ho ritenuto quindi necessario – spiega il Sindaco - chiedere ulteriori chiarimenti, ma quanto fornitomi è risultato contraddittorio”.

In risposta alle critiche ricevute dalla minoranza il Sindaco sottolinea: “Nell’Assemblea del 29 luglio scorso ho proceduto ad individuare un funzionario per la formazione di un Cda senza coinvolgimenti politici, così come previsto dalla legge. Dal momento dell’elezione del Cda sono sopraggiunte carenze amministrative e procedurali che hanno fatto venir meno l’obiettivo per il quale questo Comune ha proposto un proprio membro all’interno del Consiglio Direttivo, con il ruolo di Presidente. Non rientrano nel mio modo di operare come Sindaco, azioni che non siano coerenti con la tutela del pubblico. Comunque vorrei precisare che non è intenzione degli uffici comunali trattenere ingiustamente quanto deve essere liquidato al Cosif perché, e il Cosif ne è a conoscenza, hanno operato nel pieno rispetto delle norme. Non è abuso di potere o atto illegittimo che un socio chieda il contratto del Direttore di un consorzio pubblico. – ribadisce il Sindaco - Le ipotesi di blocco dell’operatività del Cosif non esistono nella misura in cui gli uffici sono autonomi rispetto al Cda e nel pieno potere operativo. Le polemiche pretestuose non servono a nulla – conclude - specie se nascono da una totale disinformazione. Le carte sono a disposizione di tutti”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2013 alle 19:13 sul giornale del 29 agosto 2013 - 2770 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, Nella Brambatti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Q7e





logoEV
logoEV