Rischio incendi, il monitoraggio della Provincia

incendio boschivo 1' di lettura 26/07/2013 - Il Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche ha inviato un’informativa sulle condizioni meteo previste da venerdì 26 a mercoledì 31 luglio.

Nella comunicazione, si evidenzia come per tutta la durata del periodo considerato sia previsto un significativo aumento delle temperature che, unitamente alle condizioni pregresse dello stato dei suoli, determinerà un aumento diffuso della suscettività all’innesco ed alla propagazione di eventuali incendi boschivi e di interfaccia al livello “alto”. Quest’ultimo implica una propagazione che può rapidamente raggiungere dimensioni ed intensità tali da renderlo difficilmente contrastabile con le sole forze ordinarie, richiedendo quindi l’utilizzo di mezzi aerei.

Considerato che alle Province sono state assegnate molteplici competenze in materia di prevenzione e previsione degli incendi boschivi - da non confondere con quelle della Regione, della Forestale e dei Vigili del Fuoco (soprattutto in materia di spegnimento) - il nostro Servizio di Protezione Civile ha elaborato per il 2013 uno specifico programma di intervento, che è stato approvato dalla Giunta, e che è stato esteso a tutti i gruppi e associazioni del volontariato provinciale.

Tutte le segnalazioni per il servizio provinciale di avvistamento incendi (con una postazione fissa a Smerillo ed una mobile che da Monterubbiano pattuglia la costa ed i punti di maggior pericolo) vengono acquisite dalla SOI provinciale. Quindi, seguendo le procedure stabilite dalla legge, provvederemo a monitorare costantemente la situazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-07-2013 alle 20:12 sul giornale del 27 luglio 2013 - 1656 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/PYt





logoEV
logoEV