Tennis, Challenger Recanati: l’ascolano Stefano Travaglia eliminato da Quinzi al primo turno

1' di lettura 17/07/2013 - Un’eliminazione senza rimpianti quella subita dal tennista ascolano Stefano Travaglia per mano del campione uscente Juniores di Wimbledon, Gianluigi Quinzi, al Challenger di Recanati. Il tennista di Porto San Giorgio si è imposto per 6-2 , 6-7, 6-4 in 2 ore e 26 minuti, al termine di una emozionante sfida sulla terra rossa.

Travaglia, numero 349 del mondo nella classifica ATP, era reduce da un ottimo torneo di San Benedetto del Tronto dove è giunto in semifinale, però nulla ha potuto contro uno degli astri nascenti del tennis mondiale. La partenza del campione Juniores di Wimbledon è stata folgorante e gli ha consentito di aggiudicarsi con facilità il primo set. Nella seconda partita, Travaglia ha tirato fuori gli artigli ed ha combattuto alla pari con Quinzi, salvando anche una palla match e vincendo il tie break. Nel terzo set l’ascolano parte meglio e si porta avanti 2-0 e 4-2 ma il campioncino di Porto San Giorgio, in rimonta, riesce ad aggiudicarsi l’incontro. Per Travaglia, nonostante la delusione di aver buttato via un doppio vantaggio nel terzo set, rimane comunque la soddisfazione di aver lottato alla pari con un giocatore che nel giro di qualche anno se la batterà con i più forti.


di Michele Piccioni
redazione@vivereascoli.it
 





Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2013 alle 18:20 sul giornale del 18 luglio 2013 - 583 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, tennis, ascoli, torneo, partita, vivere ascoli, vittoria, Michele Piccioni, gianluigi quinzi





logoEV