In vacanza con l'auto dell'Asur: tre indagati per truffa e abuso d'ufficio

Carabinieri 1' di lettura 14/07/2013 - Avrebbero utilizzato le auto dell'azienda sanitaria di zona per scopi personali, anche quando erano in ferie.

Per questo motivo i carabinieri della Compagnia di Fermo hanno aperto un’indagine sull’attività dei mezzi a disposizione dell'Asur. I reati ipotizzati sarebbero truffa e abuso d'ufficio. Al momento sono tre le persone iscritte nel registro degli indagati, tra i quali un dirigente dell'azienda.

I militari hanno effettuato un blitz negli uffici e nell'autoparco dell’Asur di via Zeppilli per acquisire tutte le documentazioni relative all’uso dei mezzi. Analizzando posizioni e movimenti attraverso i telepass autostradali e i chilometraggi percorsi dai veicoli, gli inquirenti sono riusciti a ricostruire gli uso indebiti delle auto.

In particolare, è venuto alla luche che un dirigente, nel periodo in cui era in ferie, si trovava in una località turistica alla guida di un’auto aziendale. Le indagini ora proseguono, e non è escluso che lo scandalo possa estendersi coinvolgendo altre situazioni e altre persone.






Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2013 alle 18:18 sul giornale del 15 luglio 2013 - 842 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, truffa, asur, forze dell'ordine, abuso d'ufficio, marco vitaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/PqM