Porto S.Elpidio: Festival internazionale del teatro per ragazzi

3' di lettura 10/07/2013 - Al via la XXIV edizione de I teatri del mondo, festival internazionale del teatro per ragazzi, promosso dalla Città di Porto Sant'Elpidio. Oggi è stato presentato in Regione il calendario di eventi che animerà la città dal 12 al 20 luglio.

Complessivamente quasi settanta rappresentazioni teatrali, laboratori, mostre, incontri, un progetto internazionale e solidale realizzato in Amazzonia, il manifesto disegnato da Sergio Staino, tre diverse location, per quella che è diventata la più grande e longeva manifestazione italiana dedicata al teatro per l'infanzia e la gioventù nel mondo.

“Una delle più prestigiose rassegne teatrali per ragazzi- ha commentato l’assessore regionale alla Cultura, Pietro Marcolini – che è caratterizzata da una proiezione nazionale ed internazionale particolarmente importante. La Regione è lieta di sostenere e promuovere manifestazioni come queste che si distinguono non solo per la qualità culturale e artistica che esprimono , ma anche per il significato civico e sociale che rivestono attraverso una progettualità che mira ai valori della solidarietà e della cooperazione socio-culturale. E non va poi dimenticata l’attrattività che i Teatri del Mondo esercita sotto il profilo turistico e le positive ricadute sul territorio.”

Alla presentazione sono intervenuti anche l’assessore comunale alla Cultura, Monica Leoni e il presidente della Camera di Commercio di Fermo, Graziano Di Battista.

Anche questa edizione si fregia del contributo di un grande disegnatore- vignettista, Sergio Staino che ha disegnato la locandina e che sarà presente a Sant’Elpidio il 20 luglio. Nelle diverse edizioni lo hanno preceduto uomini d’Arte come Munari,Basili, Dario Fo, Altan, Oliviero Toscani, Bozzetto, Dante Ferretti, Carlo Rambaldi e molti altri.

“Il nostro paese sta attraversando un momento difficile, non c’è comparto che non registri sofferenza e difficoltà – ha affermato il direttore artistico del Festival , Marco Renzi – ma abbiamo bisogno di segni positivi, di speranze. Non è esente il teatro italiano, che come ogni alta attività si guarda intorno perplesso e preoccupato. “I Teatri del Mondo” tornano per il 24^ anno consecutivo, con un programma forte, dislocato in tre diverse città molto distanti tra loro – Perugia, Porto Sant’Elpidio e Manaus - per offrire al proprio pubblico quel servizio primario che è suo compito erogare, ma anche per dare un piccolo e non certo insignificante segnale, in controtendenza su questi tristi tempi, riaffermando che la cultura è un bene necessario e diritto inalienabile di ogni bambino e ragazzo . “I Teatri del Mondo” 2013 sono un segnale di speranza che molti aspettavano, non solo per quel che riguarda le migliaia di presenze che ogni anno fanno di questo Festival un evento pressoché unico nel suo genere, ma anche per tutto il teatro per ragazzi italiano.

Dal 2 al 4 di Luglio, I Teatri del Mondo è già stato a Perugia, per la vetrina delle produzioni teatro ragazzi e giovani delle regioni Abruzzo, Marche ed Umbria, con il progetto “PALLA AL CENTRO” per la promozione delle produzioni teatrali per ragazzi.

Dal 7 al 21 Settembre la 24^ edizione si chiuderà in Brasile, a Manaus, per proseguire il progetto biennale di gestione di un laboratorio teatrale con i ragazzi delle periferie più povere della grande capitale amazzonica. Una mostra e un video documenteranno anche questo interessante percorso, così come è stato lo scorso anno per l’Etiopia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2013 alle 17:37 sul giornale del 11 luglio 2013 - 929 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Pim





logoEV
logoEV