S.Elpidio: archiviata con segno positivo l'edizione 2013 del carnevale

carnevale a Sant’Elpidio a Mare 2' di lettura 20/02/2013 - Un carnevale con i fiocchi, brillante, scintillante, esilarante, spettacolare! Il “Carnevale in Piazza” a Sant’Elpidio a Mare con il grandioso funerale di Re Carnevale e il Rogo ha fatto davvero divertire il numeroso pubblico accorso nonostante la serata freddissima e l’orario un po’ insolito. La manifestazione, a conclusione di tutta una serie di iniziative nel territorio della Provincia di Fermo, ha rappresentato l’atto finale, la degna chiusura del Carnevale del Fermano 2013.

Puntuale e precisa tutta l’organizzazione che ha visto la collaborazione dei commercianti elpidiensi coordinati da Andrea Ponticiello, delle Contrade di San Martino, San Giovanni e Santa Maria, di Gam Lab, del Comitato Luce che insieme all’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune e a Eventi Culturali hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa.
Il corteo “funebre” s’è radunato in Piazzale Marconi: la bara sull’Apetta, la vedova Erika e i parenti affranti, si fa per dire, il Fido cane dalmata che ne ha fatte di cotte e di crude per un delirio di risate, è partito accompagnato dalle musiche del Gruppo della Pasquella verso il centro storico, destinazione Piazza Matteotti dove erano stati allestiti gli stand gastronomici ma, soprattutto, era stata preparata la grande scenografia per la scena clou ovvero “il processo e il rogo di Re Carnevale”.

Luci, colori, musica, allegria e l’inizio del processo spettacolare! Dai finestroni del Palazzo Comunale Re Carnevale, catturato, intravvede la bara e capisce la fine che può fare. l’Inquisitore e Regina Quaresima lanciano esilaranti accuse tra un mare di risate, Re Carnevale che cerca di difendersi anche il pubblico cerca di intercedere ma il verdetto è inappellabile: rogo! Le maschere, la gente girano intorno al palo dove è stata preparata la pira e dove Re Carnevale viene legato per essere arso. Le fiamme si alzano altissime tra lo screpitio della legna, le urla festanti e gli scintilli che si levano al cielo come tante piccole stelle. La gente applaude, le maschere vengono premiate, Regina Quaresima impone il suo regno ma la serata di festa è continuata con la musica dei Rinomatti. Tutto molto bello, tutto molto divertente!
“Ringrazio le associazioni per lo spirito di collaborazione messo in campo – osserva l’Assessore alla Cultura Monia Tomassini – e tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita dell’iniziativa”.

“Ancora una volta – aggiunge il Sindaco, Alessio Terrenzi – abbiamo avuto la prova di come il gioco di squadra possa essere produttivo. Sono soddisfatto del lavoro svolto e mi auguro che si possa continuare lungo la strada della collaborazione”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-02-2013 alle 19:29 sul giornale del 21 febbraio 2013 - 875 letture

In questo articolo si parla di Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JLI





logoEV
logoEV