Basket: la Sutor schianta la Juve Caserta 97-76

basket generico 3' di lettura 18/02/2013 - Brillante prova dei gialloblù nel confronto diretto con i campani; decisivo il prepotente allungo operato nel secondo parziale. Vittoria che tonifica la classifica e rasserena l'ambiente. Domenica prossima altro scontro salvezza a Cremona.

Dopo quasi un mese la Sutor torna al PalaRossini ed arriva un'altra larga vittoria che porta punti preziosi per la classifica e serenità ad un ambiente turbato dalle polemiche della scorsa settimana. La mancata partecipazione della squadra ad un torneo amichevole aveva infatti causato profondi dissapori fra la Società ed i tifosi da una parte e gli stessi atleti gialloblù dall'altra, sfociati nello sciopero del tifo attuato per l'intera durata del primo parziale giocato contro Caserta. E significativo è stato anche il fatto che dal secondo quarto, terminata la manifestazione dei supporters, Montegranaro abbia cominciato a macinare gran gioco ed a mettere una valanga di canestri che hanno seppellito i malcapitati bianconeri di Sacripanti.

E' stata infatti nel secondo parziale la svolta decisiva dell'incontro durante il quale la Sutor ha segnato ben 31 punti subendone soltanto 9. Partita spaccata in due come una mela e risultato finale messo in cassaforte. I primi dieci minuti sono filati via all'insegna dell'equilibrio con il risultato sul 22 a 18 in favore dei padroni di casa, ma fin dalle prime azioni del secondo quarto si è visto che la musica era cambiata. Tre bombe messe a segno da Slay, Amoroso e Cinciarini dilatavano il vantaggio interno che a metà tempo arrivava a +17 (38-21) per poi raggiungere e superare i 20 punti con le conclusioni di Burns, Cinciarini ed il giovane Campani. Montegranaro non si ferma più e continua a colpire da tutte le posizioni con Caserta in evidente difficoltà. Si va al riposo lungo sul punteggio di 53 a 27, partita praticamente chiusa. Al ritorno sul parquet la Sutor non dà affatto segni di aver allentato la presa e con Cinciarini e Burns raggiunge il massimo vantaggio sul 60-32 al 24° minuto. Poco altro da rilevare nel terzo parziale con gli uomini di Recalcati che mantengono sostanzialmente inalterato il vantaggio acquisito chiudendo al 30° sul 71-48.

Di fatto senza storia anche l'ultimo quarto, poco più di una passerella per le triple di Campani, Burns, Steele e Amoroso e partita che si conclude sul punteggio di 97 a 76. Burns con 24 punti e Cinciarini con 16 sono stati i migliori marcatori di parte Sutor, mentre sull'altra sponda solo Akindele, anche per lui 24 punti all'attivo, e Jonusas (17 p.) hanno provato a tenere a galla la traballante barchetta bianconera. La Sutor mette altro prezioso fieno in cascina ed il distacco dall'ultimo posto torna ad essere di 4 punti. Fra una settimana la squadra di Recalcati è attesa da un altro delicato scontro salvezza a Cremona con i lombardi che ieri hanno perso ad Avellino, ma in classifica restano sempre sopra di due lunghezze rispetto ai gialloblù.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-02-2013 alle 17:01 sul giornale del 19 febbraio 2013 - 521 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, ancona, Armando Lorenzetti, sutor





logoEV