Zone B di completamento, l’intervento del Sindaco Brambatti

Nella Brambatti 2' di lettura 14/02/2013 - “Sulle zone B di completamento si è lavorato di concerto con tutte le forze politiche di maggioranza. Non è una questione gestita ed imposta dall’Amministrazione Comunale, ma una decisione che è il frutto di un lavoro congiunto”.

Nella Brambatti, Sindaco di Fermo, interviene sulle zone B dopo la posizione manifestata da Sinistra Ecologia e Libertà.

“Chi è chiamato a concorrere ad amministrare una Città deve dimostrare serietà e coerenza. Alla variante, che dovrà essere discussa in Consiglio Comunale e che potrà essere modificata ed integrata, si è lavorato in maniera condivisa. Un lavoro che, a mio avviso, è stato attuato con una duplice finalità: da una parte si intende perseguire l’obiettivo della riduzione del consumo del suolo, coerentemente con le linee programmatiche di mandato, dall’altra risolvere le situazioni di iniquità che interessano molti cittadini i quali, peraltro in un periodo di grave crisi come quello attuale, devono sostenere oneri a volte insostenibili: è un loro diritto essere liberati da questa tagliola. Una precisazione anche in merito alla citata “monetizzazione degli standard urbanistici”: la monetizzazione è finalizzata ad investimenti per la creazione di infrastrutture funzionali alla comunità.

Attraverso tale strumento, infatti, l’Amministrazione Comunale è in grado di realizzare aree verdi e parcheggi effettivamente necessari, accrescendo così la dotazione di servizi per la città. Per quanto riguarda il cosiddetto “Poru” vorrei aggiungere che è stato oggetto di interlocuzione con gli esponenti di Sel ma, come è stato loro comunicato, non è stato ritenuto lo strumento normativo idoneo alla soluzione del problema. Vorrei ricordare a Sel che, oltre al ridimensionamento, si va a garantire il minimo di edificabilità per piccoli nuclei – aggiunge il Sindaco - La riduzione dell’abitativo e il recupero dell’agricolo si muove nell’ottica di un successivo lavoro in cui l’Amministrazione si adopererà per quanto riguarda le aree edificabili di espansione. Non si possono avere interlocutori che lavorano ed interlocutori che rinnegano il lavoro fatto. Invito gli esponenti di Sel ad essere coerenti sia in corso d’opera sia nelle soluzioni finali. Come Sindaco, in coerenza con il progetto elettorale, il mio obiettivo primario è quello della difesa degli interessi dei cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2013 alle 18:52 sul giornale del 15 febbraio 2013 - 479 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, Nella Brambatti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/JuR





logoEV