S. Elpidio: successo per la 'Cena con delitto d'autore'

cena con delitto d'autore 2' di lettura 21/10/2012 - Nel suggestivo scenario della sede della Contrada Cavaliera Sant’Elpidio è stato commesso un infanticidio.

Si è anche tentato di commetterne un secondo attentando alla vita di due gemelli di nove mesi: uno di loro è morto, l’altro si è salvato. Attorno a ciò si è snodata la storia nata dalla penna di Valentina Pattavina, rivista e corretta per adattarla ad esigenze di scena. Si è andati alla ricerca dell’assassino, del movente e delle modalità esatte del delitto e lo si è fatto tra una portata e l’altra, gustando i piatti proposti – peraltro “a tema” – dalle cucine della Contrada.

Si è trattato della serata proposta nell’ambito della rassegna “Festival Giallomar(ch)e Noir”, sabato 20 ottobre, e che ha visto la partecipazione dell’autrice della storia oltre che di attori di Partinquinta, compagnia ufficiale del Festival. L’autrice, Valentina Pattavina, in apertura di serata ha raccontato di se, della sua passione per i libri ma della sua iniziale avversione alla scrittura di un romanzo. Avversione che ben presto si è trasformata in un “sì” all’editore che le proponeva di scrivere una storia ambientata in Umbria.

Così ha preso vita il suo romanzo “La libraia di Orvieto” che ha anche avuto un seguito. Lei non è una scrittrice di gialli e, così ha detto, mai lo sarà ma ha risposto positivamente all’invito degli organizzatori ed ha scritto la storia che poi è stata messa in scena ieri sera. I presenti sono stati coinvolti in modo diretto nelle indagini ed alcuni dei presenti sono diventati anche parte integrante dello staff assieme al cast della compagnia.

Tra questi, il consigliere comunale Maurizio Cambiotti che, presente alla serata assieme all’assessore Monia Tomassini, ha vestito i panni del maggiordomo. Al termine della serata la vittoria è andata al tavolo “Montalbano” (ogni tavolo era identificato con il nome di un personaggio inerente al mondo del giallo) che ha scoperto l’assassina nella persona di Ginevra.

Una serata gradevole che ha rappresentato la seconda tappa elpidiense del Festival: il primo appuntamento è stato quello di apertura, l’11 di ottobre, con l’incontro con l’autrice “Stefania Maurizi” per “I segreti di WikiLeaks”. Il prossimo appuntamento elpidiense, intervallato da alcune serate proposte a Fermo, sarà quello di venerdì 26 ottobre, sempre presso la Contrada Sant’Elpidio, per l’incontro con l’autrice Elena Torre.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2012 alle 18:04 sul giornale del 22 ottobre 2012 - 1105 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Fcj