Sant'Elpidio: gli studenti del Tarantelli lunedì dal Provveditorato agli Studi di Ascoli Piceno

studenti e studio 2' di lettura 13/10/2012 - La scorsa settimana erano stati ricevuti in comune dall’assessore Marcello Diomedi e dal consigliere Giuseppe Perini ed avevano fatto presente tutto il disagio legato al fatto di dover stare in classe in 33 in un’unica aula.

Sabato mattina gli studenti del Tarantelli sono tornati in comune e sono stati ricevuti dal sindaco, Alessio Terrenzi, con il quale si sono accordati per andare dal Provveditorato agli Studi di Ascoli Piceno nella mattinata di lunedì.

Già la scorsa settimana il sindaco, seppur assente per motivi istituzionali, aveva dato disposizioni per predisporre una missiva con la quale si facevano presenti i disagi che gli studenti si sono trovati a vivere con conseguente richiesta dell’attivazione di una classe in deroga. In quella sede si decise, poi, che una copia di quella missiva sarebbe stata consegnata a mano dai ragazzi: stamattina si sono presi accordi sul da farsi.

“Non potrò essere presente di persona per via di importanti impegni ai quali non posso mancare presso la sede municipale ma la delegazione sarà comunque accompagnata da rappresentanti dell’amministrazione comunale. Mi auguro che possano trovare un interlocutore attento e sensibile e che la situazione possa sbloccarsi. Non è ammissibile una situazione come quella che si è avvenuta a creare: dei 33 ragazzi stipati in un’unica aula – ricordo che sono ragazzi della Quarta classe, nemmeno tanto piccoli – tre sono disabili e a loro vanno aggiunti anche i relativi assistenti. Non è possibile fare lezione in tali condizioni: basta pensare che se un alunno deve andare in bagno, per potersi spostare, si debbono alzare tutti. E’ inammissibile!” commenta il sindaco.

L’amministrazione comunale ha messo a disposizione dei ragazzi un mezzo per raggiungere Ascoli Piceno e ribadisce il massimo sostegno e la massiva vicinanza a fronte di una situazione oggettivamente insostenibile. I ragazzi si ritroveranno alle 9.15 presso il piazzale delle poste per poi dirigersi verso il Provveditorato agli Studi di Ascoli Piceno: fino ad ora, malgrado le diverse missive inviate a chi di dovere, non hanno ottenuto risposta e si augurano di poterne ottenere andando di persona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2012 alle 18:15 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 820 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EVj





logoEV
logoEV