Sant'Elpidio: centrale a biogas, lunedì assemblea pubblica a Bivio Cascinare

Biogas 3' di lettura 13/10/2012 - Il sindaco, Alessio Terrenzi, torna sulla questione della centrale a biogas di Bivio Cascinare e dà appuntamento alla cittadinanza per lunedì sera, 15 ottobre, per l’assemblea pubblica – la cui data era stata decisa da tempo – per avere tutti i chiarimenti del caso.

“L’ex assessore Concetti torna a battere il chiodo sulle date ma non fa altro che confermare quello che abbiamo detto noi e torno a ribadir che il 30 marzo 2012 la ditta ha ripresentato tutta la documentazione relativa all’ottenimento del permesso a costruire, l’ufficio per puro scrupolo ha richiesto di nuovo tutti i relativi pareri che sono giunti, tutti positivi, tra il 26 aprile 2012 e l’11 giugno 2012. Di fatto il 30 di maggio 2012 quando ancora la giunta non era nemmeno insediata, si era formato il silenzio assenso che di fatto dava alla ditta la possibilità di realizzare.

Abbiamo peccato di scarsa informazione? Ce ne assumiamo la responsabilità per quel che ci riguarda ma va sottolineato che l’iter si è perfezionato in precedenza e chi ci ha preceduto che tipo di informazione ha dato? In ogni caso, quello che interessa alla cittadinanza credo che sia essere tranquillizzata circa la tipologia di impianto e le conseguenze che la sua istallazione potrà avere nel territorio: di questo parleremo lunedì sera, sarà quella l’occasione per fare chiarezza”. Il sindaco approfitta, poi, per togliersi qualche sassolino dalle scarpe.

“Il Pd ha creato una gran confusione sollevando una questione che, tra l’altro, era di suo appannaggio. D’altronde, cosa ci si può aspettare da un partito che è completamente allo sbando? Basta pensare alla storia della provincia di Fermo. Hanno puntato il dito contro di me per non aver partecipato ad un incontro quando loro, invece, si trovano in netto disaccordo gli uni con gli altri in modo evidente, un teatrino davvero indecoroso.

C’è chi dice tre provincie, chi quattro, chi cinque… C’è chi si sospende dal partito: bhè, a questi ultimi dico che vi sentite proprio come mi sono sentito io quando ero all’interno del Pd cioè inascoltato. La prerogativa del Pd è diventata proprio quella di non ascoltare – per salvaguardare logiche di partito oramai superate - le ragioni di chi tenta di far sentire la sua voce. Sulla questione delle province, se lo spirito è davvero quello del risparmio, allora se ne facciano due! Il problema è che il Pd, purtroppo, è ancorato ad u modo di fare politica che mira più alle poltrone e alla visibilità che non ad altro…

E per tornare alla questione del biogas, prima di fare delle sfuriate pubbliche tanto per creare “un caso”, senza pensare tra l’altro di creare un immotivato allarmismo nella popolazione, sarebbe bene che il Pd cercasse di fare chiarezza al proprio interno ed un piccolo esame di coscienza non farebbe male a nessuno”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2012 alle 18:12 sul giornale del 15 ottobre 2012 - 1052 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, bivio cascinare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/EVi





logoEV
logoEV