Sant'Elpidio: gli studenti della quarta B del Tarantelli ricevuti in comune

gli studenti della quarta B del Tarantelli ricevuti in comune 2' di lettura 11/10/2012 - Gli studenti della classe Quarta B dell’Istituto Tarantelli sono stati ricevuti, mercoledì mattina, presso la Sala Consiliare del Comune ed hanno manifestato all’Amministrazione Comunale il loro disagio nel dover svolgere la propria attività scolastica in condizioni pessime, dovute alla presenza di 33 alunni in un’unica aula.

I ragazzi, dopo un colloquio telefonico con il Sindaco Alessio Terrenzi, fuori sede per impegni precedentemente assunti, hanno fatto presente la situazione all’Assessore Marcello Diomedi e al Consigliere Comunale Giuseppe Perini che erano presenti in comune nel momento in cui i ragazzi sono arrivati.

Prima dell’avvio dell’anno scolastico il Provveditorato ha disposto l’attivazione di una sola classe Quarta a fronte, però, di un incremento di iscritti dovuto ad accorpamenti nel post-qualifica e nelle non ammissioni alla classe successiva. Tale situazione ha creato un inaccettabile sovraffollamento in un’unica aula nella quale – hanno sottolineato i ragazzi – è materialmente impossibile svolgere in modo regolare la propria attività formativa. Se si pensa, poi, che all’interno di tale classe sono presenti anche tre alunni diversamente abili, con relativo personale di sostegno, la situazione diventa ancora più grave.

I ragazzi hanno manifestato il loro disagio a più livelli, lo stesso Dirigente Scolastico Roberto Vespasiani ha, all’inizio dell’anno scolastico, contattato per iscritto il Provveditorato agli Studi di Ascoli Piceno così come di Ancona senza ottenere, però, alcun riscontro. L’Amministrazione Comunale si è trovata in linea con le ragioni esposte dai ragazzi ed è stata predisposta una missiva – firmata poi dal vice sindaco Lattanzi per conto del sindaco - con la quale, sottolineando la difficile situazione che viene a verificarsi per gli studenti del territorio, si è chiesto agli interlocutori regionale e provinciale di provvedere al più presto in modo concreto dando attuazione all’unico intervento possibile: l’attivazione di un’altra sezione che permetta di abbassare la consistenza numerica attualmente inaccettabile nell’unica sezione attivata.

I ragazzi hanno manifestato la volontà di recarsi, a breve, personalmente presso il Provveditorato di Ascoli Piceno per poter palesare tale situazione di difficoltà ed anche per consegnare di persona la lettera dell’Amministrazione Comunale (che, comunque, verrà anche spedita). Gli Amministratori, da parte loro, si sono resi disponibili ad accompagnare i ragazzi – nei limiti degli impegni già assunti – per amplificare la loro voce.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2012 alle 00:33 sul giornale del 11 ottobre 2012 - 859 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ENJ





logoEV
logoEV