Sant'Elpidio: tribunale, Terrenzi sulla chiusura della sede staccata

Aula di tribunale 2' di lettura 19/09/2012 - Il tempo sta per scadere e la soppressione degli uffici della sezione distaccata del tribunale di Sant’Elpidio a Mare sta per concretizzarsi. I comuni avranno un termine di 60 giorni per richiedere il mantenimento degli Uffici del Giudice di Pace ad una condizione: che si facciano carico delle intere spese di gestione del servizio. Attorno a ciò il sindaco Alessio Terrenzi ha aperto un confronto anche con le forze di minoranza per decidere il da farsi.

“Per prendere una decisione in merito alla chiusura della sezione staccata del tribunale, nel territorio elpidiense, questa amministrazione comunale, di concerto con il presidente del consiglio comunale, ha convocato i capigruppo di maggioranza così come di minoranza in modo da mettere tutti al corrente della situazione e per fare in modo che tutti potessero esprimersi in merito.

Dal confronto che si è avuto è emerso che sono pressoché tutti d’accordo circa l’impossibilità, da parte del comune, di mantenere aperta la sezione staccata facendosi integralmente carico delle spese di funzionamento e di erogazione del servizio giustizia nella sede elpidiense, incluse le spese relative al personale amministrativo: i minori trasferimenti dello stato e i bilanci comunali in sofferenza non permettono larghi margini di manovra in tal senso. Alle luce di ciò, senza nulla togliere alla funzionalità del servizio ed ai meriti che vanno giustamente riconosciuti per il lavoro fino ad ora svolto, questa amministrazione comunale non è in condizione di potersi esprimere a favore del mantenimento del servizio alla luce dell’impossibilità di accollarsi le spese che da tale mantenimento deriverebbero. Spese che fino ad oggi sono state sostenute dallo stato”.

Effettuato tale confronto e riflettuto attorno alla questione, si apre anche un altro fronte.
“Agli incontri che abbiamo avuto, in questi mesi, con cittadini ed associazioni – aggiunge il sindaco – non nego che è emersa con chiarezza la necessità, per il comune, di poter disporre di locali di sua proprietà per altri usi: i locali della sezione staccata del tribunale rientrano tra gli immobili del comune che, una volta liberati, potrebbero essere sfruttati al meglio. Non nascondo che ci sono delle idee in merito a tale utilizzo: ben si presterebbero per la realizzazione di una Casa del Volontariato che possa ospitare la sede della Croce Azzurra e di tutte le altre associazioni del territorio ma si può ragionare anche per spostarci la scuola materna del capoluogo. Sono alcune ipotesi che metteremo al vaglio della città per decidere insieme, valutazioni tecniche permettendo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2012 alle 20:25 sul giornale del 20 settembre 2012 - 955 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/D2m