S.Elpidio: al via il nuovo anno scolastico per 1464 studenti

4' di lettura 11/09/2012 - Sono complessivamente 1464 gli studenti che, domani mattina, siederanno sui banchi delle scuole cittadine: 305 nelle scuole dell’infanzia, 730 nelle scuole primarie e 429 nella scuola media. I bambini che per la prima volta siederanno sui banchi della primaria, quelli delle prime classi, sono complessivamente 151.

Nel dettaglio i dati parlano di in incremento complessivo di studenti rispetto allo scorso anno con 33 iscritti in più: un dato positivo che sottolinea la vivacità di un territorio nel quale i plessi scolastici sono numerosi e dislocati tra capoluogo e frazioni.

Per quanto riguarda la scuola per l’infanzia, gli iscritti sono 114 al capoluogo (+9 rispetto all’anno scorso), 114 a Castellano (+ 10), 77 a Piane Tenna (- 3) per un totale di 305. Nella scuola primaria del capoluogo gli iscritti sono 298 (+25) distribuiti come segue: 69 iscritti distribuiti in tre classi prime, 56 in due seconde, 68 in tre terze, 56 in due quarte e 49 in due quinte. Nella primaria di Casette d’Ete gli iscritti sono 214 (+10) distribuiti come segue: 46 in due prime, 36 in due seconde, 49 in due terze, 39 in due quarte e 44 in due quinte. Nella primaria di Cascinare gli iscritti sono 96 (invariati rispetto allo scorso anno) con una prima da 15 alunni, 22 in una seconda, 20 in una terza, 20 in una quarta e 19 in una quinta. A Piane Tenna gli iscritti sono 122 (-8) con 21 alunni in prima, 24 in seconda, 27 in terza, 26 in quarta, 24 in quinta. Alla media Bacci del capoluogo gli alunni sono complessivamente 273 con un decremento di 16 iscritti rispetto allo scorso anno e a Casette sono 146 con sei iscritti in più.

I dati sono stati illustrati questa mattina presso la sala giunta del comune dal sindaco Alessio Terrenzi, dagli assessori comunali Monia Tomassini e Stefano Ravagnani alla presenza del responsabile dell’area servizi sociali del comune Donatella Burini e del dirigente scolastico Giocondo Teodori.

Novità per quest’anno, l’abolizione del tempo prolungato grazie all’allungamento dell’orario scolastico fino alle 13.05. “Ho fortemente voluto che si eliminasse il tempo prolungato – ha osservato il sindaco Terrenzi – attuando così un risparmio relativamente ai servizi che erano necessari per far fronte a quei rientri. Grazie alla proficua collaborazione stretta con la scuola abbiamo raggiunto tale obiettivo di fatto anticipando di un anno la decadenza naturale del tempo prolungato che si sarebbe avuta l’anno prossimo”.

“Altro importante risultato raggiunto – ha poi osservato l’assessore Monia Tomassini - è la gestione del pre-scuola: in precedenza si sono avute delle difficoltà nel gestire i bambini che venivano lasciati a scuola prima delle otto per necessità famigliari. Quest’anno, grazie ad un lavoro di squadra tra scuola ed uffici comunali, si è riusciti a dare una risposta anche su tale fronte”.

L’assessore Ravagnani, da parte sua, ha dato conto di alcuni interventi che sono stati effettuati nelle scuole in vista dell’apertura dell’anno scolastico:

risanamento conservativo della scala in prossimità dell'ingresso della scuola dell'infanzia e primaria, in via C.A. Dalla Chiesa, Capoluogo [in corso];
fornitura ed installazione di pensilina in corrispondenza dell'ingresso della scuola dell'infanzia e primaria, in via C. A. Dalla Chiesa, Capoluogo [in corso];
tinteggiatura delle aule del piano rialzato della scuola primaria in via C. A. Dalla Chiesa Capoluogo;
tinteggiatura della zoccolatura interna delle aule della scuola dell'infanzia e dell'atrio e corridoi della scuola primaria, in via Lungo Tenna, Fraz. Luce Cretarola;
ripristino della continuità del marciapiede della scuola dell'infanzia e primaria, in via Lungo Tenna, Fraz. Luce Cretarola [in corso];
fornitura e posa in opera di centrale rilevazione fumi c/o la scuola media statale A. Bacci, in via C.A. Dalla Chiesa, Capoluogo;
manutenzione degli impianti antintrusione e di rivelazione fumi attivi c/o gli edifici scolastici;
manutenzione ordinaria degli spazi verdi di pertinenza degli edifici scolastici;
revisione e manutenzione degli impianti idrico_sanitari, elettrici ed interventi minuti;
trasloco degli uffici della Direzione Didattica da P.le Marconi all'edificio A. Bacci, in via C.A. Dalla Chiesa, Capoluogo.

Il dirigente scolastico ha sottolineato una difficoltà con la quale si è trovato a fare i conti: la mancanza di personale Ata sufficiente per coprire le esigenze dei tanti plessi scolastici esistenti. Mentre l’anno scorso gli erano stati assegnati otto lavoratori socialmente utili, a fronte della presentazione di uno specifico progetto all’ufficio del lavoro, quest’anno lo stesso progetto è stato bocciato. “Mi trovo in grande difficoltà anche per aprire e chiudere le scuole – ha osservato – sto cercando di organizzarmi ma è oggettivamente impossibile farlo con i 20 bidelli che ho. Sono pochi, non bastano e la bocciatura del progetto che lo scorso anno era stato accolto mi ha davvero messo in difficoltà”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2012 alle 18:57 sul giornale del 12 settembre 2012 - 1130 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/DIa





logoEV
logoEV