S.Elpidio: marciapiedi a Cascinare, finanziabili con le dismissioni

lavori stradali 2' di lettura 06/09/2012 - Nel rispondere ad alcune interrogazioni che Pd e Pdl hanno presentato prima dell’estate, l’assessore ai lavori pubblici, Stefano Ravagnani, chiarisce alcuni aspetti che riguardano le materie di sua competenza.

Tra queste, la realizzazione dei marciapiedi lungo via Fonte di Mare a Cascinare per la quale si sono create delle aspettative piuttosto alte nella cittadinanza e circa la quale è il Pd a chiedere chiarimenti.

“A fronte di un progetto esecutivo dell’opera – precisa l’assessore – la procedura per l’espletamento della gara di appalto e l’affidamento dei lavori risulta, in concreto, attualmente paralizzata visto che l’impegno economico che comporta tale opera risulta iscritto in bilancio e nel piano delle opere da finanziare con dismissione ed alienazioni di beni del patrimonio”. In pratica, per finanziare la realizzazione dei marciapiedi la precedente amministrazione aveva previsto di utilizzare i soldi che il comune avrebbe ottenuto alienando – cioè vendendo – beni appartenenti al patrimonio pubblico. Entrate non certe, dunque, per un finanziamento lontano dal venire soprattutto se si tiene conto del fatto che nessun bene pubblico è stato venduto dall’ente e nessuna somma, pertanto, è utilizzabile per il finanziamento dell’opera.

“Pur essendo un’opera che questa amministrazione comunale ritiene di grande importanza – precisa ulteriormente l’assessore Ravagnani - attualmente risulta priva di finanziamenti per farvi fronte sino a quando non verranno perfezionate le alienazioni in modo adeguato. L’opera in questione, come tutte le altre, sarà oggetto di riesame in sede di predisposizione del piano delle opere pubbliche che avverrà entro novembre e in quella sede si potrà valutare nel dettaglio lo stato dei singoli capitoli di bilancio rispetto al fabbisogno per la realizzazione delle opere prioritarie, tra cui quella in questione”.

Per il momento, dunque, di quell’opera la cui realizzazione sembrava imminente a ridosso della campagna elettorale, di concreto c’è solo il cartello che venne fatto affiggere in fretta e furia all’epoca ma da qui alla realizzazione effettiva ce ne passa. “E’ bene che questo gli elpidiensi lo sappiano – aggiunge il sindaco, Alessio Terrenzi – in particolare coloro che risiedono nella frazione di Cascinare e che dal momento dell’affissione di quel cartello hanno ritenuto imminente la realizzazione di un’opera che, invece, secondo quanto previsto da chi ci ha preceduto, imminente non è mai stata. Non intendo polemizzare con nessuno, solo fare chiarezza: molti cittadini chiedono spiegazioni in merito a quei lavori ed è giusto che sappiano come stanno veramente le cose”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2012 alle 15:20 sul giornale del 07 settembre 2012 - 684 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Dw4





logoEV
logoEV