S.Elpidio: sopralluogo del sindaco e del dottor Genga in ospedale

ospedale 3' di lettura 05/09/2012 - Aveva ascoltato le richieste della Croce Azzurra nel corso di un incontro effettuato prima delle ferie presso l’ufficio del sindaco. Come da accordi presi in quel contesto, nel pomeriggio di martedì 4 settembre il direttore dell’Asur Gianni Genga ha effettuato un sopralluogo presso la struttura ospedaliera locale accompagnato dall’ingegner Franca e dal sindaco, Alessio Terrenzi.

Il presidente della Croce Azzurra, Robin Basso, ha fatto da Cicerone agli ospiti permettendo loro di verificare di persona come l’attuale sistemazione, all’interno dell’ospedale, sia del tutto inadeguata alle esigenze della pubblica assistenza. Nel tempo la mole di lavoro è aumentata così come la necessità di spazi è diventata impellente: Genga ha preso atto dell’attuale situazione ed ha valutato assieme ai referenti della Croce Azzurra alcune soluzioni da prendere in considerazione, nell’immediato, per dare una risposta temporanea. Soluzioni attorno alle quali Basso si è detto disposto a ragionare in tempi stretti senza dimenticare, però, la necessità di trovare una soluzione definitiva per dare, una volta per tutte, un’adeguata sistemazione alla Croce Azzurra.

“A tale proposito – ha osservato il sindaco a margine dell’incontro – credo che ci siano alcune strade da percorrere. Ho intenzione di tornare a confrontarmi con la Croce Azzurra per poi aprire un confronto più ampio sulle idee che sono venute fuori. Ho incontrato più volte i referenti della Croce Azzurra, ho ascoltato le loro richieste ed ho anche fatto presente la nostra volontà di trovare una sistemazione dignitosa per la nostra pubblica assistenza, nella consapevolezza dell’importanza che ricopre a livello territoriale non solo all’interno delle mura comunali. Quello di ieri è stato l’ultimo di una serie di incontri nel corso dei quali si sono valutate diverse possibilità e per il momento ci si è concentrati su alcune soluzioni da attuare nell’immediato per dare una risposta, seppur temporanea, alla necessità di spazi in più. Per il futuro siamo pronti a ragionare in modo concreto su alcune opzioni che riteniamo interessanti”.

Nel corso dell’incontro il sindaco ha avuto modo di prendere visione dell’intera struttura e dei tanti spazi inutilizzati. Ciò ha rafforzato la sua convinzione circa la necessità di dare un futuro alla struttura ospedaliera che, così come sta funzionando in questo periodo, non può avere prospettive. “Il direttore Genga ha in mente un progetto ben preciso per la nostra struttura, un progetto che dovrà passare al vaglio della regione – osserva il sindaco – e che ho avuto modo di conoscere nei dettagli. C’è del materiale attorno al quale ragionare ed intendo farlo non solo all’interno della maggioranza di governo ma estendendo, come ho detto più volte, il ragionamento anche ai gruppi di minoranza oltre che alle forze non rappresentate in consiglio. Vorrei che fosse chiaro che sull’argomento della sanità nessuno ha perso di vista le priorità e nessuno ha trascurato tale importante questione: ci siamo mobilitati su più fronti e mi auguro di poter trovare un vasto appoggio, nell’ambito della commissione sanità, per perorare la causa del nostro ospedale a più livelli”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2012 alle 22:11 sul giornale del 06 settembre 2012 - 1263 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Dvt





logoEV
logoEV