Porto S.Elpidio: al via la terza tappa del Festival Internazionale di Teatro per Ragazzi

3' di lettura 04/09/2012 - E’ stata presentata martedì mattina presso la Sala Giunta del Comune di Porto Sant’Elpidio, la terza tappa della XXIIIesima Edizione de “I Teatri del Mondo”, il Festival Internazionale del Teatro per Ragazzi.

Dopo il prologo in Serbia e la “dieci giorni” a Porto Sant’Elpidio (FM), il Festival arriva in Brasile, a Manaus capitale dell’Amazzonia, per il progetto umanitario “I TEATRI NEL MONDO 2012”.

Dal 9 al 24 settembre, nel segno della solidarietà ed a favore dell’interscambio culturale, il Festival, in collaborazione con ALOE, Associazione Missionaria di Fermo, Teatro Verde di Roma e l’Istituto Ler Para Crescer (a Manaus), si sposterà in una delle città più povere e colpita da una difficile realtà sociale fatta di malattia, violenza e criminalità, analfabetismo, mancanza di lavoro ed uso/abuso di droghe pesanti, per organizzare un laboratorio teatrale insieme ad un gruppo di ragazzi di strada del luogo.
Sarà così allestito uno spettacolo vero e proprio che verrà poi rappresentato in pubblico al termine dell’esperienza. Un progetto di alto valore umanitario che porterà il Festival oltre oceano e proverà ancora una volta a disegnare un futuro alternativo per i ragazzi del posto che prenderanno parte all’iniziativa.

Alla conferenza stampa sono intervenuti il Sindaco di Porto Sant’Elpidio Mario Andrenacci, l’Assessore alla Cultura di Porto Sant'Elpidio Annalinda Pasquali, la Presidente di Eventi Culturali Edelwais Ripa, il Direttore Artistico della manifestazione Marco Renzi, la Direttrice del Teatro Verde di Roma Veronica Olmi, la Rappresentante dell’Associazione ALOE Daniela Cimini, il fotoreporter ufficiale del Progetto Ennio Brilli, il responsabile del Progetto che per Eventi Culturali sarà sul posto Oberdan Cesanelli, oltre a Cinza Martellini, titolari della GI.VI. Plast, principale sponsor dell’iniziativa.
Al termine della conferenza stampa il Sindaco Mario Andrenacci ha omaggiato la Sig.ra Martellini con la targa ufficiale di questa XXIII Edizione del Festival.

“Il Festival I TEATRI DEL MONDO è ormai una manifestazione simbolo nella nostra città – afferma il Sindaco Mario Andrenacci – e rappresenta prima di tutto un progetto di formazione ed educazione oltre che di spettacolo. Negli anni lo scopo è sempre stato quello di rendere il Festival multiculturale attraverso la partecipazione di molteplici compagnie estere ed attraverso l’attivazione di Progetti Umanitari che nel 2010 e 2011 hanno portato il Festival in Etiopia e quest’anno lo vedranno in Brasile. Si tratta di importanti possibilità in grado di qualificarci, che permette di aprirci alle altre parti del mondo, creare contatti, interagire e condividere le nostre ricchezze.”

“Il Progetto in Amazzonia ha un grandissimo valore in termini culturali, di formazione e solidarietà - ha commentato l’Assessore alla Cultura Annalinda Pasquali – ed è per questo che società, associazioni teatrali ed umanitarie, enti ed istituzioni devono collaborare con la mission etica e comune di portare l’attività culturale in quei luoghi dove è ancora assente. Il fattore internazionalizzazione è in primo piano: attraverso il progetto infatti portiamo all’estero la nostra esperienza, condividiamo il nostro bagaglio culturale e la nostra professionalità.”

A partire il 9 settembre sarà una troupe di sette persone, tra cui il fotoreporter Ennio Brilli che conclude “E’ il terzo anno che prendo parte a questi Progetti (Etiopia 2010, Etiopia 2011, Amazzonia 2012) ed ogni volta mi confronto sia con il forte stimolo ed incentivo che l’occasione mi riserva, sia con la difficoltà di adattamento fisico e psicologico legata inevitabilmente ad un’esperienza di questo genere. Mi propongo, come è stato anche negli anni precedenti, di documentare con immagini e video non soltanto il laboratorio di teatro, ma soprattutto il difficile contesto e la storia di questi ragazzi di strada, la loro realtà, la loro vita quotidiana.”

Ad attenderli sul posto l’Istituto Ler Para Crescer, presente in Amazzonia dal 2006, con il quale lo staff di Eventi Culturali, l’Associazione ALOE ed il Teatro Verde di Roma proveranno a disegnare un itinerario possibile per il futuro dei ragazzi di strada di Manaus.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-09-2012 alle 17:41 sul giornale del 05 settembre 2012 - 1418 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, teatro per bambini, I teatri del mondo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/Dso





logoEV
logoEV
logoEV