'Non a voce sola': venerdì a Fermo la sesta tappa

2' di lettura 29/08/2012 - Venerdì 31 agosto, alle ore 21, il Palazzo dei Priori di Fermo ospiterà la sesta tappa della Rassegna "Non a Voce sola".

Interverranno Bia Sarasini, Elettra Stimilli e Stefano Ciccone. Bia Sarasini, giornalista, ha scritto e condotto programmi di informazione e cultura per Radiotre. È stata direttrice della rivista Noidonne. Free-lance e consulente editoriale, scrive per DWFWOMANDONNAFEMME e per il Secolo XIX, quotidiano di Genova, città dove è nata; fa parte della redazione di Legendaria Libri ed è presidente della Società Italiana delle Letterate.

Elettra Stimilli è ricercatrice in Filosofia presso l’Università di Salerno. Ha fatto parte della redazione della rivista Forme di Vita ed è autrice di saggi incentrati sul rapporto fra politica e religione. L’ultimo libro, Il debito del vivente, si propone di indagare le radici di un fenomeno che investe l’esistenza di ogni essere umano: il sentirsi in difetto, in colpa, senza che ciò dipenda da noi.

Stefano Ciccone coordina il parco scientifico e tecnologico dell’Università di Roma Tor Vergata. È presidente dell’associazione Maschile Plurale che riunisce gruppi di persone interessate a riflettere sull’identità e i modelli maschili. Il suo ultimo libro, Essere Maschi, è un saggio illuminante sulla mutazione dei rapporti fra donne e uomini. La serata fermana si propone come una delle più intense della Rassegna.

I tre ospiti offriranno uno sguardo diverso su temi come la libertà, il corpo, la violenza sessuale, la prostituzione, i rapporti fra uomo e donna. “Bia Sarasini” ha sottolineato Oriana Salvucci, curatrice di Non a voce sola “è una figura di spicco del mondo culturale e del femminismo italiano. Elettra Stimilli ci aiuterà a comprendere la complessità di questo periodo storico, di questa crisi che sembra sottrarci il nostro destino e lasciarci in balia di forze indipendenti da noi. Stefano Ciccone ha avviato una riflessione sulle relazioni tra i sessi e sulla costruzione sociale dell’identità di genere.”

Il Sindaco Brambatti ha rimarcato l’importanza dei temi affrontati in questi incontri ed auspicato un’ampia partecipazione dei giovani: “un progetto di rete ed una formula convincenti che aiutano a riflettere toccando argomenti quanto mai attuali.” Sulla stessa linea l’Assessore alla Cultura Trasatti e quello provinciale Buondonno che hanno confermato l’impegno a sostenere una manifestazione di qualità divenuta un appuntamento fisso nel panorama culturale regionale.

La Rassegna, promossa dalla Regione Marche, è patrocinata dalle Province di Ancona, Macerata e Fermo e dai Comuni di Ancona, Senigallia, Sirolo, Pollenza, Macerata, Fermo, Porto Sant’Elpidio, Montecassiano, Grottammare, San Benedetto del Tronto.

È patrocinata inoltre dall’Università e dall’Accademia di Belle Arti di Macerata e dall’organizzazione internazionale Action Aid. È sponsorizzata da numerose aziende private come Donna Soft, Tacchificio Valdichienti Plast, Macero Maceratese, Master di Luisa Mirella Bruni, Fabi, Tele Adriatica Sette Gold, Grafiche Martyn Type, Banca Marche, Empix Multimedia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-08-2012 alle 17:01 sul giornale del 30 agosto 2012 - 1757 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, non a voce sola

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Df7





logoEV
logoEV