Basket: Porto San Giorgio, si presenta la nuova Sangio Basket

5' di lettura 28/08/2012 - La GM Maria Teresa Cesaroni ha presentato lunedì 27 agosto nella sala consiliare del Comune di Porto San Giorgio la SANGIO BASKET, che per la stagione 2012/2013 si è riscritta al campionato nazionale DNC dove affronterà l’impegnativo girone D.

Rimane invariato lo staff tecnico che vede come coach Lorenzo Ripa coadiuvato dal vice Andrea Giuliani e dal preparatore atletico Perini Marco dell’Atletica Sangiorgese. Anche la Dirigenza per ora non cambia compagine, anche se come afferma la GM “Stiamo cercando di coinvolgere nuove figure che oltre a fregiarsi del titolo di dirigenti, credano nelle nostre stesse convinzioni e nel nostro progetto, e che soprattutto ci aiutino attivamente a gestire una macchina che sembra essere un simpatico passatempo ma che invece, oltre a richiedere un enorme sforzo economico, necessita di dedizione, competenze e non poco impegno in termini di tempo e lavoro”.

Per quel che riguarda la rosa dei giocatori, ad oggi la scelta prosegue la GM è stata dettata non soltanto da scelte tecniche ma anche tenendo conto del budget a disposizione e di quelli che sono i fondamenti di questa società; ossia promuovere ed incentivare il settore giovanile; da questo ne nasce un connubio tra veterani di sicura esperienza come il capitano Roberto Tortolini e il play Francesco Donati, entrambi di ritorno da Kaunas dove sono stati convocati da Coach Bucci per gli Europei Master, confermata anche la guardia Mattia Gaggia che nella scorsa stagione, sottolinea la GM, oltre ad aver messo in luce le sue capacità tecniche ha saputo stringere un legame con la società grazie alle sue qualità umane e caratteriali; “ E’ un bravo ragazzo, si allena seriamente, educato e rispettoso, senza tanti grilli per la testa, questo è l’esempio che vogliamo dare ai nostri giovani”.

A queste tre riconferme si sono aggiunti Jacopo Servadio e Valerio Antonini. Tutta green invece la lista dei nomi che completano la SANGIO, ma soprattutto sottolinea la GM tutta fatta come promesso di ragazzi locali; Luca Quercia e Eugenio Amelio che l’anno scorso erano stati ceduti in prestito rispettivamente a Perugia e a Jesi, Perini Niccolò già affacciatosi nella stagione precedente in DNC, Angeloni Lorenzo neo acquisto della Porto San Giorgio Basket , Mercuri Alessandro, la giovanissima promessa Spaccapaniccia Andrea e in ultimo ancora il sangiorgese Andrea Morresi di ritorno dalla C2 di Pedaso, con il quale la società stà cercando di trovare un accordo, inquanto, seppur giovanissimo anche lui, risulta essere già un giocatore parametrizzato.

Proprio su questa questione la Cesaroni coglie l’occasione per richiamare prepotentemente l’attenzione “ Stiamo facendo sforzi inimmaginabili per andare avanti, questo è un campionato costoso, basti pensare che quest’anno 46 squadre hanno deciso di abbandonare le competizioni perché le risorse economiche non permettevano loro di pensare neanche di iscriversi, tutti gli sport minori, se così si possono definire tutti quelli che in Italia non sono il calcio, già risentono del difficilissimo momento congiunturale che stiamo attraversando, se a peggiorare la situazione ci mettono lo zampino anche le proprie federazioni, che nel caso del basket con la questione parametri taglia di gran lunga le già poche risorse disponibili, queste società saranno costrette a chiudere tutte”.

La SANGIO BASKET, conta quest’anno nel contratto triennale con la RIFER GOMME, e sta lavorando al rinnovo di tutte le sponsorizzazioni della stagione precedente, ancora non rinnovato il contratto con il main sponsor RADIAWIN dell’imprenditore Paolo Oliboni. Puntano ad ampliare il tabellone degli sponsor credendo nella collaborazione dei commercianti e dei piccoli artigiani locali che seppur non possono garantire importi molto rilevanti, credono nel progetto e soprattutto lo fanno per l’effettiva volontà di sostenere la squadra della propria città “ Se non fosse stato per piccoli imprenditori locali che ci hanno dato una mano come Lucio Brunelli del Ristorante DON DIEGO che ospita i nostri giocatori, Marco Emili ed Emanuele Piattoni che ci permettono di utilizzare gratuitamente la loro attrezzatissima palestra WAVE, Cometa Bus, società con la quale abbiamo trovato un accordo che riduce in maniera cospicua i nostri costi per le trasferte saremo stati costretti magari a rinunciare a qualche giocatore.

"Sono fermamente convinta che lo sport possa arginare alcune problematiche sociali, oggi i ragazzi sono allo sbando, nelle famiglie i genitori sono costretti a lavorare entrambi, se non si cerca di coinvolgerli in attività sportive, le alternative sono quelle che tutti sappiamo, credo sia meglio investire nello sport per non riparare con le politiche sociali, questo è l’appello che rivolge all’Assessore allo sport Vesprini e al Sindaco Loira, siamo legati ad una società che vanta più di trent’anni di attività giovanile, alla quale abbiamo voluto dare un ulteriore incentivo, un esempio da perseguire”.

Nei prossimi giorni la società sarà ricevuta dall’amministrazione comunale per trovare un accordo sui costi di fruizione degli impianti, altra voce che pesa non poco nel bilancio. La SANGIO rimane orfana quindi di Andrea Cempini, Guido Morresi, Michele Domesi che ha trovato posto in C2 a Pedaso e Davide Mancinelli che invece grazie alla vetrina offerta l’anno passato è riuscito a conquistarsi un posto nella categoria superiore, ad entrambi Maria Teresa Cesaroni a nome di tutta la società chiude rivolgendo il più sincero in bocca al lupo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2012 alle 16:31 sul giornale del 29 agosto 2012 - 854 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, porto san giorgio, Sangio Basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Dc0





logoEV
logoEV