S. Elpidio: Contesa del Secchio, cambiano le modalità di assegnazione dei contributi

Città Medioevo sant'elpidio 2' di lettura 20/08/2012 - Con una recente delibera di giunta, l’amministrazione comunale ha deliberato di modificare le modalità di assegnazione dei contributi destinati alla Contesa del Secchio e a Città Medioevo.

Si tratta di uno dei primi passi verso nuove modalità di assegnazione dei contributi. Volontà, questa, più volte espressa dal sindaco Alessio Terrenzi e dai suoi collaboratori. Nell’ottica di intraprendere, fin da subito, un percorso di valorizzazione e di sostegno diretto di tutti i soggetti coinvolti nella riuscita di Città Medioevo e Contesa del Secchio, la giunta ha deliberato di assegnare non più un unico contributo all’Ente Contesa – che fino ad ora ha poi provveduto a ripartire la somma per cinque, Ente e quattro Contrade – ma di erogare equamente tale contributo a favore dell’Ente e della quattro Contrade storiche cittadine.

Il meccanismo, dunque, cambia alla fonte: il contributo, compatibilmente con le risorse di bilancio disponibili, andrà dunque erogato alla fonte a cinque entità e non solo ad una, per l’importo complessivo, così come avvenuto in passato.

“Abbiamo ritenuto che fosse opportuno dare ad ognuno pari dignità nella gestione del contributo che arriva dalle casse comunali a fronte dell’organizzazione della Città Medioevo e della Contesa del Secchio – commenta il sindaco, Alessio Terrenzi – senza che ciò voglia sminuire il ruolo di alcuno. Al contrario, riteniamo che ciò possa valorizzare in egual misura il ruolo di tutti coloro che si adoperano, di anno in anno, all’organizzazione di due delle più importanti manifestazioni che si svolgono nel nostro territorio comunale. Stiamo ragionando attorno ad una regolamentazione più puntuale e più organica dei rapporti tra ente comunale e associazioni cittadine che operano nel territorio e la delibera di giunta che riguarda l’assegnazione del contributo ad Ente Contesa e Contrade rientra in tale contesto.

“Questa amministrazione – aggiunge il sindaco Terrenzi – lavorerà fin da subito per creare un tavolo di lavoro con Ente Contesa, Contrade e Delegazioni affinché si possa mettere in campo gioco di squadra anche nell’organizzazione della Contesa del Secchio, facendo in modo che l’ente comunale possa avere quel ruolo da protagonista che oggi non ha. Dai territori vicini ci arrivano esempi molto chiari come la Cavalcata dell’Assunta a Fermo o la Quintana ad Ascoli Piceno dove il ruolo dell’ente pubblico è primario: tutto ciò per valorizzare ancora di più la manifestazione e raggiungere obiettivi ancora più ambiziosi. Coinvolto in modo più diretto, l’ente pubblico può pensare di fare uno sforzo economico più importante. Ci lavoreremo”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-08-2012 alle 17:26 sul giornale del 21 agosto 2012 - 7806 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, sant'elpidio, città medioevo, contesa del secchio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/CX7





logoEV
logoEV
logoEV