Altidona: chiude domenica la mostra fotografica di Monika Bulaj

2' di lettura 17/08/2012 - Chiude domenica 19 agosto, ad Altidona, presso la Galleria sotto l’arco, la mostra “Genti di Dio” della fotografa polacca Monica Bulaj, reporter di grande rilievo nel panorama internazionale.

Fotografa, reporter, documentarista,vincitrice di importanti premi (Grant in Visual Arts 2005 da parte di European Association for Jewish Culture; Premio Francesco Gelmi di Caporiacco 2008; Premio Chatwin 2009 “Occhio assoluto”; The Aftermath Project Grant 2010; Premio Luchetta-Hrovatin 2011; TEDGlobal Fellowship 2011) - Monica Bulaj - da circa vent’anni sviluppa la propria ricerca nei confini delle fedi (mistica, archetipi, divinazione, possessione, pellegrinaggi, corpo, culto dei morti), occupandosi inoltre di minoranze, di popoli nomadi, di migranti in Asia, Europa e Africa.

Sono numerosissime le sue collaborazioni giornalistiche: Corriere della Sera, GEO, Il Venerdi di Repubblica, National Geographic, Freundin, TEATR (Polonia), EAST – European and Asian Strategies, Courrier International, La Repubblica, D – La Repubblica delle Donne, Io Donna –Gazeta Wyborcza, Internazionale, Avvenire, Famiglia Cristiana, Il Piccolo. E tra le sue pubblicazioni più recenti ricordiamo “Rebecca e la pioggia”, Frassinelli 2007, “On the move”, SKIRA 2007; “Genti di Dio. Viaggio nell’Altra Europa”, con la prefazione di Moni Ovadia, Frassinelli 2008.

L’esposizione, organizzata dell’Associazione Altidona Belvedere (con il patrocinio del Comune di Altidona, della Provincia di Fermo, della Fondazione Cassa Risparmio di Fermo, della fototeca Provinciale di Fermo) nasce in occasione della nuova edizione di “Gente di Dio” (Postcart 2012) volume che contiene tredici racconti dell’autrice e propone oltre quaranta immagini, a colori e in bianco e nero che, spiega la stessa Bulaj, costituiscono “un viaggio nel sacro dell’Est Europa, tra il Baltico, il Mar Nero, Il Caspio e il Mediterraneo, alle frontiere della spiritualità orientale, in bilico fra cristianesimo, islam ed ebraismo”.

Le fotografie di Monica Bulaj sono un viaggio, ma anche un intenso racconto, che rimane fortemente impresso ed emoziona e, spesso sembra dipinto, ti avvicini all’immagine e scopri che è una foto….






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-08-2012 alle 16:34 sul giornale del 18 agosto 2012 - 766 letture

In questo articolo si parla di cultura, fotografia, Stefania De Salvador, Monika Bulaj

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CUe





logoEV
logoEV