Campolege vince il Palio dell'Assunta 2012

3' di lettura 16/08/2012 - Campolege trionfa nella 31a edizione del Palio dell'Assunta tra Contrade fermane.

A regalare il quarto drappo ai giallo-fucsia (dopo quelli del 1997, 2007 e 2008) è Angelo Cucinella, in sella a Central Park. Immensa la gioia del neo Priore Diego Zappalà, in lacrime per la vittoria. E' stata una gara che ha vissuto momenti di alta intensità, soprattutto durante la seconda batteria (caratterizzata da ben tre false partenze), e che ha regalato ancora una volta un Ferragosto pieno di emozioni ai tantissimi contradaioli e spettatori presenti lungo il percorso.

Numerosa anche la folla che si è assiepata nelle vie del centro storico per assistere al Magnifico Corteo in costume del quindicesimo secolo che ha attraversato la città per giungere fino al campo di gara, dove i figuranti (tra cui il sindaco di Fermo e presidente della Cavalcata dell'Assunta Nella Brambatti, nel sontuoso abito del Podestà) sono stati accolti dal pubblico festante e dalle molte autorità giunte per l'occasione, come il Prefetto di Fermo Emilia Zarrilli, il presidente della Camera di Commercio Graziano Di Battista, l'on. Remigio Ceroni, il consigliere regionale Rosalba Ortenzi, il vicario generale della Diocesi di Fermo Mons. Pietro Orazi e i sindaci delle città gemellate Ansbach e Berat, Carda Seidel e Fadil Nasufi.

L'attenzione si è poi spostata sul canapo per la prima batteria, giudicata subito regolare dal mossiere Andrea Camassi, alla prima esperienza al Palio dell'Assunta. Per la finale si sono qualificate Pila, con i campioni uscenti Sir Franco e Giulio Chioffi, e Molini Girola, con Diverso montato da Giovanni Formica. Terzo posto per Castello, con “Gennarino” Radichella e Fumo di Londra, davanti a San Bartolomeo (Daniele Scalora con Chicco d'Oro) e San Martino (Giuseppe Bologna con Balotelli).

Ben tre, invece, i mortaretti sparati dal mossiere per la seconda batteria, giudicata regolare solo alla quarta partenza e vinta, quando erano ormai le 19, da Campolege su Capodarco (Petalo montato da Cristian Fois), Torre di Palme (Federico Sanna con Spread), Fiorenza (Massimo Vita con Appuntamento) e Campiglione (Manolo Filippina con Dovizioso). Il sorteggio tra le due terze classificate, Castello e Torre di Palme, ha arriso ai giallo-blu, che si sono così qualificati per la finale.

Dopo il tradizionale spettacolo degli Sbandieratori e Musici della Cavalcata dell'Assunta, la corsa decisiva ha avuto il via alle 19,40 dopo una prima partenza falsa. Come 10 anni fa, quando vinse il Palio con i colori di San Martino, è stato il siciliano Angelo Cucinella ad alzare il braccio al cielo sotto al traguardo di Viale XX Settembre, tagliato con quasi tre metri di distanza sugli avversari. Dietro Campolege si sono piazzate Castello, Pila, Molini Girola e Capodarco. Esplosione di gioia per i contradaioli giallo-fucsia, che hanno invaso il campo di gara portando in trionfo il fantino e il giovane Priore Diego Zappalà fino in Piazza del Popolo, dove è avvenuta la premiazione ufficiale.

Poi il via alla Festa della Vittoria, terminata con l'estrazione della sottoscrizione a premi. Questi i numeri dei biglietti estratti con i relativi premi: 1165 (Nuova Fiat Panda), 9309 (buono acquisto da 2.500 euro), 2673 (buono acquisto da 1.000 euro), 2357 (televisore Sony Hd), 2028 (Playstation 3), 3395 (telecamera Sony Dcr-Sx 21 E), 8623 (fotocamera W510). Si è così concluso, poco dopo la mezzanotte, il lungo periodo dei festeggiamenti in città per la Beata Vergine Maria Assunta in Cielo, Patrona di Fermo. La festa di Campolege, invece, è andata avanti per tutta la notte.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-08-2012 alle 16:56 sul giornale del 17 agosto 2012 - 825 letture

In questo articolo si parla di attualità, Cavalcata dell'Assunta, palio dell'assunta 2012, campolege

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CSc





logoEV
logoEV