Cavalcata dell'Assunta: venerdì l'arrivo e la presentazione del Palio 2012

Cavalcata dell'Assunta 3' di lettura 09/08/2012 - Venerdì sera le dieci Contrade della Cavalcata dell’Assunta conosceranno l’oggetto del loro desiderio: a partire dalle 20 si terrà la cerimonia dell’arrivo e presentazione del Palio, il drappo che verrà conteso nella Corsa del 15 agosto.

Come ogni anno spetta a due Contrade il compito di ricevere, in una delle Porte della città, il Palio portato dalla delegazione di Monterubbiano. In questa 31a edizione della Cavalcata dell’Assunta tocca alle Contrade Capodarco e Molini Girola, che prenderanno in consegna il drappo nell’antica Porta San Marco (nei pressi dell’attuale barriera di Santa Lucia, in Largo Fogliani), dove sarà ricostruito un vero e proprio borgo medioevale.

Il Palio 2012, opera dell’artista sangiorgese Alfredo Pirri (di cui è stata allestita una mostra personale nell’Oratorio della Chiesa di San Domenico, aperta al pubblico sino al 19 agosto), sarà poi portato in Piazza del Popolo per la presentazione alla città, prevista alle 21.30, a cui farà seguito, alle 23, uno spettacolo degli Sbandieratori e Musici della Contrada Pila. La cerimonia dell'arrivo del Palio non avveniva nel quindicesimo secolo, ma nasce con la rievocazione. Nella realtà storica, infatti, ciò che i castelli, le terre e comuni “accomandati” portavano a Fermo erano i “palii”, offerti in dono alla città e alla sua Protettrice in occasione della Cavalcata dell'Assunta.

Il Palio era invece il premio per il vincitore della corsa dei cavalli, un drappo di stoffa pregiata (velluto, damasco o raso a seconda del periodo storico) di circa 15 braccia di lunghezza. Al secondo classificato andava la “stora”, un drappo dello stesso tessuto ma di dimensioni inferiori, mentre il terzo riceveva una spada. Come da tradizione, sarà la rappresentanza della rievocazione storica di Monterubbiano “Armata di Pentecoste – Sciò la Pica” a portare il Palio in città. Un'usanza che nasce dal più antico documento inerente la Cavalcata e il Palio dell'Assunta, risalente al 1182: in quell'anno furono firmati dei patti di pace in cui i tre castelli di Monterubbiano, Montotto e Cuccure promettevano “di portare ogni anno a Fermo, in occasione della Festa di Santa Maria di Mezz'Agosto, unum pallium bellum et bonum”.

Rimanendo in tema di drappi storici, domani sarà anche il giorno della consegna da parte della Cavalcata dell'Assunta alla delegazione del Comune di Cerreto Guidi dei due “Cenci” realizzati dall'artista fermano Sandro Pazzi per il Palio del Cerro 2012, in programma nella città toscana il primo settembre prossimo. Dal 2002, infatti, la rievocazione storica cerretese chiede ad un'altra delle manifestazioni iscritte alla Federazione Italiana Giochi Storici (come, appunto, la Cavalcata dell'Assunta) di indicare uno dei propri Maestri Pittori per la realizzazione dei due Palii, uno destinato alla Contrada vincitrice e l'altro all'Arcipretura di San Leonardo in onore di Santa Liberata, Patrona della città.

La scelta della Cavalcata è caduta sul Maestro Sandro Pazzi, autore del Palio del 2006. Sarà proprio l'artista, insieme al presidente della Cavalcata dell'Assunta, il sindaco Nella Brambatti, ai vice-presidenti Leonello Alessandrini e Remo Giacobbi e al presidente onorario Silvio Dionea, a consegnare i “Cenci” per l'edizione 2012 del Palio del Cerro alla delegazione del Comune in Provincia di Firenze. La cerimonia è prevista per le 17 presso il Palazzo Comunale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-08-2012 alle 16:42 sul giornale del 10 agosto 2012 - 940 letture

In questo articolo si parla di attualità, Cavalcata dell'Assunta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CGe





logoEV
logoEV