Cavalcata dell'Assunta: Elena Ioan regala alla Contrada Pila il primo trionfo nel Tiro con l'Arco

Cavalcata dell'assunta 3' di lettura 08/08/2012 - Pila si aggiudica la 18a edizione della gara di Tiro con l'Arco tra le Contrade della Cavalcata dell'Assunta e scrive così, per la prima volta, il proprio nome nell'Albo d'Oro della manifestazione.

A regalare il primo trionfo alla Contrada bianco-azzurra è Elena Ioan, che con 300 punti supera di sole 5 lunghezze Alieto Giammarini (Castello) e di 10 Alessandro Montagnoli (San Martino), vincitore della scorsa edizione. Come per il Tiro al Canapo, anche martedì sera un numerosissimo pubblico si è riversato al Piazzale del Girfalco per assistere alla gara, svoltasi nello spazio antistante l'ingresso della Cattedrale.

I dieci arcieri delle Contrade si sono sfidati in cinque diverse prove di precisione e abilità da una distanza di 15 metri, ognuna ripetuta due volte. I tiratori sono stati infatti divisi in due batterie, che si sono alternate in manche da 5 tornate di tiro, da concludersi ognuna con tre frecce ed entro 2 minuti. 60 i punti messi in palio dalla prima, il paglione con tre piatti di diverse dimensioni, mentre il secondo bersaglio, una palla appesa ad una campana, dava diritto ad un massimo di 45 punti.

Gli stessi della terza prova, il fascio di canne, e della quarta, nella quale le frecce dovevano prima attraversare una fessura in uno “scudo” per poi colpire un piatto. Ultima prova il pendolo, al di là del quale si trovava il bersaglio che, se colpito, garantiva 30 punti. Sotto lo sguardo attento del giudice di gara Gabriele Palanca, assistito sul campo da Marco Marziali, la prima manche si è conclusa con in testa Pila e Castello, appaiate a 180 punti e seguite a breve distanza da San Martino.

In una seconda manche davvero all'ultimo respiro, la maggior precisione della 22enne tiratrice bianco-azzurra ha fatto la differenza: per Elena Ioan 300 i punti totali, contro i 295 dell'arciere di Castello Alieto Giammarini e i 290 di quello di San Martino, il giovanissimo Alessandro Montagnoli. Al quarto posto si è piazzato Antony Rocchi, tiratore di Molini Girola, con 235 punti, 10 in più di Silvano Calcinaro (Torre di Palme). Sesta piazza per Francesco Ferrini, arciere di Fiorenza, con 200 punti, seguito a 190 punti da Maurizio Marinozzi di Capodarco. Chiudono la classifica Cristian Nasini (San Bartolomeo, 140 punti), Simone Poggi (Campolege, 135 punti) e Erica Pomili (Campiglione, 10 punti).

Ad ognuno di loro è stato consegnato un ricordo della partecipazione, oltre ai trofei per i primi classificati, premiati dal vice-sindaco Paolo Calcinaro, dal presidente onorario della Cavalcata dell'Assunta Silvio Dionea e dai vice-presidenti Leonello Alessandrini e Remo Giacobbi.

Dopo il Tiro al Canapo e il Tiro con l’Arco, il terzo e ultimo dei Giochi Medioevali, la gara tra i tamburini delle Contrade che assegna il “Gallo d'Oro”, si terrà sabato prossimo alle 21,30 in Piazza del Popolo, la sera seguente la cerimonia per l'arrivo del Palio, portato dalla delegazione di Monterubbiano. Lunedì 13 la Tratta dei Bàrberi, il sorteggio e abbinamento dei cavalli alle Contrade, aprirà le porte agli eventi più attesi della rievocazione storica fermana, la Cavalcata dell'Assunta della sera del 14 e la Corsa al Palio di Ferragosto.

Dopo la positiva sperimentazione dello scorso anno, anche per questa 31a edizione della Cavalcata dell’Assunta è stata programmata la diretta streaming delle manifestazioni del 14 e 15 agosto: il canale web sarà raggiungibile dal sito www.fermoturismo.it, cliccando sulla scritta “Fermoturismo web tv” posta sulla destra della home page del portale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-08-2012 alle 17:50 sul giornale del 09 agosto 2012 - 902 letture

In questo articolo si parla di attualità, Cavalcata dell'Assunta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CDY





logoEV
logoEV