Proseguono i lavori della polizia provinciale per la repressione del bracconaggio

bracconaggio 1' di lettura 07/08/2012 - Dopo diversi servizi notturni e appostamenti diurni atti volti alla repressione del bracconaggio all’interno della Z.R.C. dei Comuni di Ortezzano e Monterinaldo, la Polizia Provinciale di Fermo ha portato a termine un importante servizio anti-bracconaggio.

Nel pomeriggio di venerdì 3 agosto gli agenti della Polizia Provinciale, dopo aver individuato una gabbia trappola atta alla cattura di fagiani, hanno trascorso diverse ore appostati aspettando l’arrivo di eventuali bracconieri. Intorno alle ore 17.30 un individuo, con fare furtivo, arrivato sul luogo per recuperare un esemplare di fagiano maschio caduto nella trappola, è stato identificato e denunciato alle autorità giudiziarie competenti per violazioni alle norme di tutela della fauna selvatica.

L’operazione è stata coordinata dal Tenente Gionni Martino, coadiuvato dai MM. Capanna, MM. Egidi e M.M. Armini. Il Comandante Dott.ssa Loredana Borracini si è detta soddisfatta dei risultati ottenuti dai suoi collaboratori, ed invita i cacciatori ad essere collaborativi con la Polizia Provinciale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2012 alle 17:44 sul giornale del 08 agosto 2012 - 1091 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, polizia provinciale, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/CBv





logoEV
logoEV