S.Elpidio: novità per il prossimo anno della Scuola Ss. Redentore, incontro con i genitori

Scuola 2' di lettura 21/07/2012 - Dopo aver incontrato i genitori degli alunni interessati al servizio della ludoteca, il sindaco Alessio Terrenzi ha preso parte ad un incontro organizzato dal parroco, don Iginio, con i genitori dei bambini che frequentano la scuola SS. Redentore. Un incontro al quale hanno preso parte anche l’assessore Marcello Diomedi ed il consigliere comunale Simone Diomedi.

Tanti i genitori presenti per una sala parrocchiale gremita ed attenta: don Iginio ed il sindaco Terrenzi hanno comunicato alcune novità che sono state introdotte nel servizio offerto dalla scuola.

Innanzitutto si è comunicata la necessità di aumentare la retta per andare incontro agli accresciuti costi ma anche per un adeguamento di quanto versato dalle famiglie all’effettivo servizio offerto. Famiglie che hanno ben accolto tale proposta dando dimostrazione di quanto il servizio offerto dalla scuola SS. Redentore sia apprezzato. Un servizio che il territorio non poteva rischiare di perdere e per il quale l’amministrazione comunale attuale, così come quelle passate, si è impegnata a dare un adeguato sostegno.

“Le famiglie si sono dimostrate comprensive e pronte a far fronte ad un retta che subirà un aumento per attuare un certo adeguamento al servizio offerto – commenta il sindaco Alessio Terrenzi – ed io ho partecipato volentieri all’incontro organizzato da don Iginio perché, anche se si tratta di una scuola privata, il servizio che viene offerto è di interesse per tutto il territorio visto che se non ci fosse ci troveremmo con una ottantina di bambini che le strutture comunali non sarebbero in grado di accogliere. Ho partecipato volentieri anche per via della collaborazione che si è creata con la parrocchia a seguito della necessità di garantire il servizio di ludoteca: un servizio che anche i genitori dei bambini ospitati nella scuola SS. Redentore hanno accolto con entusiasmo”.

Oltre alla novità del servizio di Centro di Aggregazione per Bambini e Bambine, frutto dell’intesa con l’amministrazione comunale, a settembre sarà introdotta un’altra novità nella scuola di Casette: saranno introdotti i buoni pasto a consumo e le famiglie pagheranno i pasti solo se effettivamente il proprio bambino si ferma a mangiare in mensa. In passato, invece, veniva pagata una quota mensile che prescindeva dagli effettivi giorni nei quali i bambini mangiavano nella mensa della scuola.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2012 alle 17:39 sul giornale del 23 luglio 2012 - 724 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BU2





logoEV
logoEV