Porto S. Giorgio: tre ladri armati di pistola e coltello rapinano la gelateria Amati

Polizia di notte 1' di lettura 18/07/2012 - Una notte di terrore quella vissuta dai titolari della gelateria Amati, sul lungomare di Porto San Giorgio.

Nella notte tra martedì e mercoledì, verso le 1,30, due malviventi hanno fatto irruzione nel locale, con il volto coperto e armati di pistola e coltello, li hanno puntati contro il titolare e la barista, si sono fatti consegnare dalla moglie del titolare l'incasso della giornata e sono fuggiti a piedi. Un terzo uomo è rimasto fuori a far da palo.

Molto repentina l'azione dei rapinatori, che non ha dato tempo alle vittime di reagire: la moglie del titolare, rientrando dal retro, si è trovata di fronte al marito con una pistola puntata alla testa e non ha potuto far altro che consegnare i soldi.

Non appena i rapinatori sono fuggiti, il titolare della gelateria ha allertato il 113: due volanti della Polizia di Fermo hanno subito iniziato una lunga caccia all'uomo, durata tutta la notte, ma senza risultati. Le indagini del commissariato stanno puntando sul mondo della microcriminalità legata alla tossicodipendenza.






Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2012 alle 18:43 sul giornale del 19 luglio 2012 - 516 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, porto san giorgio, notte, rapina a mano armata, marco vitaloni, sera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BNf





logoEV
logoEV