S. Elpidio: attivato l'impianto semaforico di Casette d'Ete sull'Ete Morto

Impianti semaforici 1' di lettura 11/07/2012 - Alle ore 18 di martedì 10 luglio, è stato attivato l’impianto semaforico sul ponte installato sull’Ete Morto, a Casette d’Ete.

Sono stati effettuati tutti i controlli necessari per verificarne la funzionalità, controlli effettuati dal personale della Polizia Municipale, e l’impianto è risultato perfettamente operativo. Si tratta di due semafori a suo tempo installati lungo la provinciale Brancadoro – uno in adiacenza all’intersezione con via Don Minzoni ed uno in corrispondenza dell’intersezione con via Maria Gioia-via Calatafimi – e pensati con una doppia valenza.

Sono dei semafori a chiamata per favorire il transito pedonale sugli appositi attraversamenti: l’attivazione di martedì pomeriggio permette proprio ai semafori di funzionare in tal senso. I pedoni che vorranno attraversare in sicurezza dovranno semplicemente fare la loro chiamata spingendo l’apposito tasto potendo contare sul “rosso” che impone ai veicoli lo stop.

Inoltre, tali semafori sono dotati anche di un sistema di rilevamento del livello idrometrico del fiume Ete Morto. Qualora il livello dell’acqua dovesse iniziare a salire, raggiungendo un primo livello di pre-allerta, si attiverebbe un sistema acustico ad intermittenza diretto alla popolazione con immediata mobilitazione della Protezione Civile.

Se il livello dell’acqua dovesse aumentare ulteriormente, al raggiungimento di un secondo livello di allerta si attiverebbe un segnale acustico continuo e scatterebbe il rosso su tutti i semafori in modo da bloccare la circolazione stradale sul ponte.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2012 alle 18:43 sul giornale del 12 luglio 2012 - 638 letture

In questo articolo si parla di attualità, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare, semafori intelligenti, casette d'ete, ete morto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bu7





logoEV
logoEV