Porto S.Elpidio: Andrenacci, 'Pat- tre lettere, decine di servizi'

Mario Andrenacci 3' di lettura 05/07/2012 - La crisi economica non dà tregua. La condizione di vita dei cittadini peggiora. I Comuni hanno vincoli ferrei da superare che ne limitano le azioni. Ma non si ferma l’impegno per aiutare chi è in difficoltà.

“All’interno del bilancio – esordisce il sindaco di Porto Sant’Elpidio e presidente Anci Marche, Mario Andrenacci - abbiamo potenziato le politiche sociali, stanziando 100mila euro proprio per venire incontro a chi non riuscirebbe ad affrontare questa lunga crisi ed insieme all’Ambito che è un organo che ci permette di operare nel sociale in sinergia con gli altri Comuni del territorio, possiamo affrontare le problematiche grazie alla collaborazione tra le istituzioni.

IL PAT. “Non diamo risposte generiche come qualunque sportello, ma cerchiamo soluzioni personalizzate per le richieste dell’utente”. Gli operatori dei Pat, Punti di accoglienza territoriale, sono un fiore all’occhiello dell’Ambito 20 coordinato da Alessandro Ranieri. All’interno di uno dei punti presenti sul territorio, in corrispondenza dei tre Comuni facenti parte l’Ambito (Porto Sant’Elpidio, Monte Urano, Sant’Elpidio a Mare), gli assistenti sociali si occupano di informazione, assistenza, consulenza, orientamento e accompagnamento, disbrigo delle pratiche socio sanitarie.

Numeri importanti quelli dei Pat. Per citare il caso del Comune di Porto Sant’Elpidio dal primo marzo al 30 giugno 2012 sono state 575 gli utenti ascoltati allo sportello aperto dal lunedì al sabato, 9.30-13, a villa Murri, per 360 giorni l’anno.

I NUMERI DELLE RICHIESTE
85 inerenti situazioni di disagio economico.
300 hanno chiesto lumi in merito alla possibilità di avere sconti su luce, gas, trasporti agevolati
20 in tema di emergenza abitativa e sfratto
40 per disagio familiare, solitamente connesse alla perdita del lavoro con conseguente difficile equilibrio familiare
45 per un posto di lavoro, visto che all’interno degli uffici del Pat, ogni lunedì, è aperto uno sportello decentrato del Centro per l’impiego
40 per informazioni inerenti ai servizi territoriali, sociali, sanitari e i patronati
45, infine, le domande relative al Fondo per la Non Autosufficienza.

LE RISPOSTE
Tre assistenti sociali, Manuela Marziali, Carmela Liturri e Tiziana Favata, si alternano tra Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare; Meri Sgrilli è invece la quarta assistente sociale fissa a Monte Urano. “La forza del Punto di accoglienza territoriale fornito dall’Ambito 20 – spiega il sindaco di Porto Sant’Elpidio Mario Andrenacci – è che è riuscito a mettere in rete associazioni e servizi, filtrando gli uffici comunali con cui operano per trovare le soluzioni finali. Mettere in rete e coordinare le risposte è un compito importantissimo e i numeri delle richieste ricevute, nei soli quattro mesi, stanno a dimostrare la bontà del servizio offerto”.
Non è solo un punto di accoglienza il Pat, ma anche di selezione. “E’ il punto di primo accesso per il cittadino che ha problemi”. Un esempio sono le 45 domande per il Fondo per la non autosufficienza che garantisce 200 euro al mese per un anno. Di queste 45 ne sono state accettate 30 (20 a Porto Sant’Elpidio) dopo aver verificato tutti i requisiti. La notizia è che la regione ha già stanziato le risorse e quindi il Fondo sarà finanziato anche per il 2013.

IL SERVIZIO
In funzione da sei anni, il Pat, è diventato luogo di condivisione di risorse. “Il cittadino non deve più girare per tutto il Comune, ma – sottolinea Andrenacci – trova in questo ufficio figure pronte a dare risposte in tema di servizi sociali e sanitari”. E non solo, perché al fianco degli assistenti sociali, a Porto Sant’Elpidio operano l’Anolf (Sportello Immigrati), il Centro per l’Impiego, l’associazione On the Road, Informa Famiglia che offre consulenze di carattere giuridico; a Sant’Elpidio, invece, oltre agli assistenti sociali ci sono l’Anmil, l’Afma (Centro ascolto alzheimer), il Centro antiviolenza, l’Anolf e i patronati Acli; mentre a Monte Urano l’unico servizio di supporto a quello d’Ambito è lo sportello immigrati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2012 alle 18:50 sul giornale del 06 luglio 2012 - 1467 letture

In questo articolo si parla di politica, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Bgf





logoEV
logoEV