S.Elpidio: il sindaco Terrenzi a Bruxelles per 'Cittadini d'Europa - Amministratori'

Niccolò Rinaldi e Alessio Terrenzi 2' di lettura 26/05/2012 - Quando venne a Sant’Elpidio a Mare si rese disponibile a fare da ponte per portare più Europa a Sant’Elpidio a Mare: l’On. Niccolò Rinaldi, Idv, mantiene il suo impegno invitando il primo cittadino, Alessio Terrenzi, all’evento "Cittadini d'Europa - Amministratori a Bruxelles" che si svolgerà a Bruxelles nel mese di giugno.

L'incontro sarà organizzato all'interno delle Istituzioni europee e vedrà la partecipazione dei 56 amministratori dal Lazio, Toscana, Umbria e Marche, che seguiranno presentazioni e discussioni da parte di funzionari delle Istituzioni europee, delle rappresentanze permanenti e regionali oltre che specialisti dei finanziamenti europei.

“Il più grande obiettivo della mia attività parlamentare è di portare più Europa in Italia e aiutare gli amministratori a prendere consapevolezza delle Istituzioni europee - osserva Rinaldi - affinché si radichi presto, anche nel nostro paese, una cultura di programmazione e non si perdano più quelle miriadi opportunità che l’Europa offre. Per questo si terrà al Parlamento Europeo di Bruxelles l’incontro “Cittadini d’Europa”. Si tratta di un appuntamento, da me promosso, che nasce per aprire le porte delle istituzioni e far scoprire l’Europa. Gli amministratori visiteranno il Parlamento e l’evento è inoltre un’occasione unica per fare rete: condivideremo i migliori risultati regionali, nel tentativo di stimolare la necessità di “fare squadra” per affrontare le sfide della crisi economica in un mondo globalizzato e di un’Europa, sempre più grande, in cui sarà sempre più difficile ricevere risorse”.

“Ho accolto con molto piacere l’invito dell’On. Rinaldi a partecipare a questa iniziativa che sarà a costo zero per il comune visto che sarà da lui finanziata totalmente, compreso il rimborso delle spese di viaggio. Sono certo che si debba iniziare a cambiare passo e che si debba iniziare un cammino che porti a ridurre quello scarto culturale che ha reso l’Italia fanalino di coda nell’Unione Europea. Sant’Elpidio a Mare vuole essere protagonista in questo contesto e credo che poter allacciare contatti diretti con referenti in Europa, condividere esperienze e risultati con altre regioni d’Ialia, sia un ottimo modo per comunicare a farlo. E’ arrivato il momento di guardare avanti, di cercare nuove vie soprattutto per ottenere quei finanziamenti di cui il territorio ha tanto bisogno”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2012 alle 13:35 sul giornale del 28 maggio 2012 - 1227 letture

In questo articolo si parla di politica, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zA4





logoEV
logoEV