Improve – International Mobility to imPROve Employment opportunities, incontro conclusivo

2' di lettura 24/05/2012 - Presso la Sala Consiglio della Provincia si è svolto l’incontro conclusivo del Progetto “IMPROVE – International Mobility to imPROve Employment opportunities”, promosso dal Settore Formazione Professionale, Scuola e Politiche del Lavoro della Provincia di Fermo in collaborazione con l’Ente Universitario del Fermano, Confindustria e Confcommercio di Fermo, la CGIL di Ascoli Piceno e Fermo, l’UST CISL di Ascoli Piceno e Fermo, l’Unione Italiana Lavoratori di Ascoli Piceno, il Consorzio Universitario del Piceno, la Tecnomarche Scarl - Parco Scientifico e Tecnologico delle Marche, l’Ente Bilaterale del Turismo di Ascoli Piceno, la Delta 2000 e l’Eurocentro S.r.l..

Grazie a tale progetto è stata data la possibilità a 7 diplomati e 56 laureati, disoccupati ed inoccupati, di svolgere tirocini formativi in diversi Paesi europei:
- Irlanda (16 beneficiari)
- Inghilterra (27 beneficiari)
- Francia (1 beneficiario)
- Spagna (9 beneficiari)
- Austria (1 beneficiario)
- Bulgaria (5 beneficiari)
- Polonia (4 beneficiari)

La permanenza all’estero è stata di 13 settimane: la prima di formazione linguistica (10 ore) ed inserimento nel paese estero ospitante, le restanti 12 con un tirocinio pratico presso realtà professionali relativi ai settori di studio e/o aspirazioni professionali.
Tra gli obiettivi principali vi è stato quello di sviluppare le competenze dei giovani partecipanti rispetto a tre specifici settori inerenti il Turismo, l’Eco Innovazione ed i Servizi alle Imprese.

“Ritengo che quello attuato sia stato un progetto di grande importanza - ha affermato il Presidente Fabrizio Cesetti - che ha dato a tanti giovani l’occasione sia di accrescere e migliorare le proprie conoscenze e competenze professionali e linguistiche, sia di confrontarsi con altre persone accrescendo la propria indipendenza ed autonomia. Quello che mi rende felice è che, una volta terminato il progetto, alcuni ragazzi hanno avuto la possibilità di proseguire l’attività lavorativa nel Paese in cui si erano recati per il tirocinio, a dimostrazione che attraverso progetti specifici e, soprattutto, con impegno e perseveranza è possibile ottenere risultati significativi, da un punto di vista umano come da quello professionale”.

Alla fine dell’incontro si è proceduto alla consegna degli attestati di partecipazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-05-2012 alle 14:55 sul giornale del 25 maggio 2012 - 742 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, provincia di fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zuD