Sant'Elpidio: Alberto Valentini risponde a Romagnoli e Orsili

alberto valentini 3' di lettura 23/05/2012 - "Ringrazio Orsili per la stima dichiarata nei miei confronti nei giorni scorsi sulla stampa ma dubito che sia vera perché per prestarsi al disegno di combattere la mia candidatura ha perso di fatto la sua credibilità.

Qual è il progetto politico che ha portato avanti? Alla luce dei fatti è stato solo quello di consegnare il paese nelle mani della sinistra. Se l’abbraccio del Pdl, come lui sostiene, è stato per me fatale, a lui l’abbraccio del Fli cosa ha portato? Ai cittadini il responso!

Ed alla Romagnoli replico: lezioni di questa mala politica non mi servono. Vuol dire che se volessi fare politica, dovrei seguire le sue lezioni su come infamare le persone e utilizzare il paese come merce di scambio per i propri interessi politici ed economici? E’ ora che gli Elpidiensi sappiano la verità. Dopo essere sceso in campo con tutta la mia coalizione ho avuto proposte di abbandonarla in cambio di una poltrona da assessore.

Ho rifiutato per la mia correttezza e moralità. Pochi giorni prima della presentazione delle liste mi è stato offerto di essere candidato sindaco delle due liste facenti capo al Fli. Ho rifiutato ancora una volta e non mi sono prestato ai giochi del Fli per abbattere il Pdl, che ha sin dall’inizio della mia discesa in campo appoggiato la mia candidatura civica.

Ricordo che sono stato il candidato più votato al centro storico, e di questo ringrazio i cittadini. Resta il fatto che abbiamo perso voti e, di conseguenza, il ballottaggio anche per la scorrettezza politica della coalizione di Orsili che ha dato indicazioni di voto sbagliate sostenendo che votare Valentini o Orsili era la stessa cosa perché entrambi di centrodestra. Il giorno della presentazione delle liste Orsili è venuto nella mia sede, alla presenza di candidati della mia coalizione, giustificandosi che la sua candidatura non era contro la mia persona ma contro Martinelli.

Non si capiva che cosa volesse dire ma avevamo ben capito la confusione che regnava nella sua coalizione. L’ago della bilancia tra Zallocco e Terrenzi, alla luce dei risultati, siamo stati noi e non certo il Fli. Non si capisce come la Romagnoli interpreti i risultati, anche un bambino lo capirebbe, così come un bambino capirebbe che Orsili è stato l’agnello sacrificale sull’altare del Fli contro il Pdl.

Nessuno pensi che i cittadini, nonostante le esternazioni ed il fango, non abbiamo capito questi giochetti. Noi, in questo momento, faremo la nostra opposizione seria e costruttiva per il bene del paese e degli Elpidiensi”.

In replica alla Romagnoli interviene, con poche battute, anche Jessica Marcozzi, coordinatore provinciale del Pdl: “Mi auguro che la Romagnoli possa ritrovare pace interiore e serenità. Con l’augurio che finisca questo vecchio modo di fare politica con cattiverie, fango e odio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2012 alle 18:47 sul giornale del 24 maggio 2012 - 447 letture

In questo articolo si parla di politica, alberto valentini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zsz





logoEV
logoEV