x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Il Sindaco condanna l’attentato di Brindisi e invita a riflettere

2' di lettura
1968
da Comune di Fermo
www.fermo.net

comune di fermo

La morte di una giovanissima studentessa, appena 16 anni, a causa di un vile attentato di cui ancora ignoriamo le ragioni, non può non scuoterci nel profondo, e farci interrogare su come sia possibile che possano accadere situazioni di questo genere. Come sia possibile che esistano persone capaci di porre in atto gesti così spregevoli e meschini.

Melissa, questo è il nome della ragazza, la cui vita è stata sacrificata mentre si recava a scuola, facendo il suo dovere di studentessa. È davvero triste tutto ciò, perché una vita è stata recisa in modo indegno, e altre vite sono in pericolo perché altri ragazzi sono stati feriti.

Un attentato che colpisce i giovani, la scuola, è un attentato al nostro futuro, alle nuove generazioni, che vuol minare la fiducia in un mondo migliore. E temo non sia casuale il fatto che ciò avvenga a pochi giorni dalla ricorrenza della strage di Capaci, dove esattamente venti anni fa, insieme a tre agenti della scorta, persero la vita Giovanni Falcone e Francesca Morvillo, coloro cui è intitolata proprio la scuola teatro dell’attentato di sabato.

Ecco perché dobbiamo reagire, tutti, con spirito solidale e coraggio, a queste ombre che rischiano di offuscare il futuro, di renderlo più difficile di quanto già non appaia. A chi è chiamato a indagare e tutelare la sicurezza dei nostri giovani, mi rivolgo perché si riesca nel minor tempo possibile a individuare i responsabili assicurandoli alla giustizia.

Agli studenti della scuola Morvillo Falcone, alle loro famiglie, alla città di Brindisi voglio esprimere la più sincera e convinta vicinanza, con la certezza che porteremo sempre Melissa nel nostro cuore.



comune di fermo

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2012 alle 17:27 sul giornale del 21 maggio 2012 - 1968 letture