Concorsi: Consiglio di Stato dà ragione alla Provincia

Provincia di Fermo 1' di lettura 10/05/2012 - In appello il Consiglio di Stato riforma l'ordinanza del Tar.

Considerato il clamore suscitato a suo tempo dalla decisione del TAR Marche di far ripetere la prova orale ad una delle candidate del concorso pubblico per la copertura di n. 5 posti di Istruttore Amministrativo, si comunica che con Ordinanza dello scorso 9 maggio, la V Sezione del Consiglio di Stato, pronunciandosi sul ricorso in appello, ha riformato integralmente tale decisione, accogliendo pienamente le ragioni dell’Ente.

Alla luce di questa decisione, quindi, non dovrà essere più ripetuta alcuna prova. Evidente è la soddisfazione della Provincia di Fermo per l’esito di tale giudizio che conferma ancora una volta il corretto svolgimento di tutte le operazioni concorsuali, e che ripaga, almeno in parte, del fango gettato in modo tanto gratuito, quanto precipitoso.

Allo stato tutte le pronunce relative ai ricorsi promossi contro la Provincia e riguardanti le procedure concorsuali sono favorevoli all’Ente, a dimostrazione, qualora ce ne fosse bisogno, del suo corretto operare. Per queste ragioni, si resta fiduciosi sull’esito dei giudizi di merito.

Non si osa immaginare cosa sarebbe successo se fosse stato accolto il precipitoso invito di un Consigliere di opposizione di far ripetere l’esame “non solo alla ricorrente..., ma a tutti gli altri concorrenti...”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-05-2012 alle 18:00 sul giornale del 11 maggio 2012 - 601 letture

In questo articolo si parla di attualità, concorsi, fermo, provincia di fermo, consiglio di stato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yTh





logoEV
logoEV