S.Elpidio: Terrenzi, 'Ha pagato il gioco di squadra ma anche il candidato sindaco ha avuto il suo peso'

alessio terrenzi 3' di lettura 08/05/2012 - Il risultato elettorale ottenuto al primo turno ha dato ad Alessio Terrenzi ed al suo gruppo ulteriore carica verso l’obiettivo fine: dare alla città un nuovo sindaco capace di proporre un nuovo modo di amministrare, basato sulla partecipazione, sulla trasparenza, sulla mancanza di conflitti d’interesse.

Una carica che si aggiunge a quella che ha motivato i candidati delle tre liste che lo sostengono – Partecipazione Democratica, Democratici e Popolari, Italia dei Valori – fin dal primo memento in cui si è iniziato un cammino insieme. A loro va il pensiero di Terrenzi che, ad un giorno dall’esito delle urne, si gode il risultato ed anche qualche momento di riposo.

“Sono stato tempestato di telefonate – commenta Terrenzi con tono rilassato e soddisfatto – da parte di chi ha voluto complimentarsi per il risultato ottenuto al primo turno. Fa piacere ricevere tanti attestati di stima. Il successo ottenuto credo che sia dovuto ad una serie di fattori: da una parte una squadra che ha saputo lavorare bene, che si è trovata in perfetta sintonia attorno ad un progetto credibile, svincolato dalle logiche di partito, impostato sulla condivisione e sulla partecipazione della cittadinanza ma, dall’altra, va anche riconosciuto il peso che il candidato ha avuto. Non voglio peccare di falsa modestia ma credo che le preferenze personali che sono andate al sindaco non vadano sottovalutate: evidentemente gli elpidiensi hanno visto nella mia figura il garante di un governo concepito sulla base di quei principi che hanno ispirato il nostro programma. E’ proprio ciò che mi propongo di essere: il garante di quel buon governo cittadino che gli elpidiensi si aspettano, forte di un gruppo coeso e capace di lavorare con convinzione per il bene della città. Ora guardiamo avanti fiduciosi della bontà delle nostre scelte e torneremo tra i cittadini con l’umiltà di sempre ma con la convinzione di avere un valido programma e persone altrettanto valide per cambiare davvero in questa città. Le polemiche non ci interessano. Lo ribadisco ora più che mai e mi auguro che si possa affrontare un sereno cammino di confronto sui programmi e sulle idee per mettere in condizione gli elpidiensi di capire chi sia la persona giusta per amministrare la nostra bella città”.

Ottimi i risultati ottenuti da tutte e tre le liste: in particolare Partecipazione Democratica – frutto di un gruppo nato quattro mesi fa per volontà dello stesso Terrenzi, di Roberto Viozzi e Matteo Verdecchia – si è attestata su percentuali piuttosto alte tanto da tener testa ai partiti storici più blasonati. “Credo che il risultato ottenuto da Partecipazione Democratica debba far riflettere molti – aggiunge Matteo Verdecchia, il più votato all’interno di tale lista – e ritengo che sia un chiaro messaggio quello lanciato dagli elettori”.

La crescita dell’IdV conferma le aspettative dei vertici dipietristi non solo locali così come la conferma della fiducia ai Democratici e Popolari conferma la bontà di un cammino iniziato da tempo attorno ai valori della trasparenza e della partecipazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2012 alle 17:34 sul giornale del 09 maggio 2012 - 1046 letture

In questo articolo si parla di politica, alessio terrenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yMM





logoEV
logoEV