Emanata l’ordinanza per l’individuazione delle aree non idonee alla balneazione

mare 1' di lettura 05/05/2012 - È stata emanata venerdì dal Comune di Fermo una ordinanza per l’individuazione delle acque marino-costiere permanentemente non idonee alla balneazione e delle acque marine costiere non adibite alla balneazione.

Per tutta la stagione estiva, dal 1 maggio al 30 settembre, il divieto di balneazione riguarderà i tratti costieri dal punto “foce Fiume Tenna” per un tratto di 410 metri a sud dal confine comunale con Porto Sant’Elpidio, e dal punto “foce Ete Vivo” per un tratto di 40 metri a sud dal confine comunale con Porto San Giorgio.

È fatto obbligo, per ciascun stabilimento balneare, di esporre i dati ambientali inerenti la qualità delle acque marine di balneazione e tutte le informazioni prescritte dalle norme in conformità con i requisiti richiesti per il riconoscimento della Bandiera Blù, obiettivo che l’Amministrazione Comunale intende perseguire.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2012 alle 09:45 sul giornale del 07 maggio 2012 - 1869 letture

In questo articolo si parla di attualità, fermo, Comune di Fermo, mare pesaro, stabilimenti balneari pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yEZ





logoEV
logoEV