Basket: Fabi Shoes Montegranaro, la bella favola del montegranarese doc Manuel Ianuà

basket generico 2' di lettura 03/05/2012 - E' davvero una stagione particolare questa della Sutor. Tante le vicende, gli aneddoti, le storie che si tramutano anche in favole. E allora raccontiamo quella del montegranarese doc Manuel Ianuà.

Si infortuna Sean May e poi via di seguito Sandro Nicevic, Ivan Zoroski, appendicite acuta per Giulio Perini, ma il campionato ha le sue scadenze e coach Giorgio Valli fa di necessità virtù. Così il lavoro svolto da metà novembre scorso da Valli, Morea e Cavazzana volto prima di tutto al recupero generale della Fabi Shoes ma anche a lunghe sedute suppletive dedicate ai giovani come Piunti, Perini, Fenati,Vallasciani, tutti presenti al torneo di Rabat in Marocco, Ianuà.

E così nel momento della necessità questi ragazzi sono pronti ad entrare in campo in serie A e reggere la situazione con naturalezza, sostenuti dagli allenatori ma anche dai veterani della Fabi Shoes. Così Piunti battaglia con Smith e Brunner, Fenati si spara una bomba contro Caserta, Vallasciani entra e fa il suo dovere, e poi c'è Ianuà.

La sua è una favola perchè a differenza degli altri giovani è proprio di Montegranaro, dove è nato il 20 gennaio 1994. Guardia di 1.94, con quella faccia un pò da attore col ciuffo che gli copre la fronte, si aggirava ieri mattina insieme ai big della Fabi nell'albergo di Cantù. Alla domanda, Manuel che fai qui, lui candidamente risponde "E chi l'avrebbe mai detto?". Poi il padre di tutti, Sandro Nicevic, gli fa "Ma come fai a fare canestro che hai i capelli sugli occhi?". Lui non risponde, sorride, sta vivendo un sogno, perchè tra poco vestirà la canotta gialloblu della sua Sutor, della sua Montegranaro, su uno dei parquet più vincenti e prestigiosi d'Europa: il Pianella di Cantù.

E così quando gli ormai "esperti" Fenati e Piunti hanno già incrociato con Brunner, Perkins, Leunen ecco a un minuto dalla fine che arriva il momento di Manuel Ianuà, quando coach Valli chiama cambio e lo fa sedere sul cubo. Lui entra senza timore, si fa trovare pronto al contropiede e con sicurezza segna i suoi primi due punti in serie A con la sua Sutor Montegranaro.

Fischia la sirena e la favola si è compiuta. Manuel Ianuà è il secondo montegranarese a segnare in Serie A con la maglia gialloblù. Il primo fu Nicola Temperini, nato al Monte il 21 aprile 1988. Era il 23 novembre 2008 a Siena con la Montepaschi, settima giornata maglia Premiata. Ecco al di là degli scudetti, delle salvezze, delle promozioni, delle problematiche economiche, lo sport regala anche queste belle storie, anche per questo la Sutor dovrà trovare forza per continuare la sua miracolosa esistenza al vertice del basket italiano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-05-2012 alle 14:36 sul giornale del 04 maggio 2012 - 800 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, Montegranaro, premiata montegranaro, sutor

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yyO





logoEV