Porto S.Giorgio: l’IdV lancia una proposta di legge popolare contro la Bolkenstein

idv marche 2' di lettura 02/05/2012 - Continua l’attività dell’Italia dei Valori contro la Bolkenstein, la direttiva europea che, se attuata, produrrà effetti fortemente negativi su tutta l’imprenditoria turistica balneare.

Oggi e' stata lanciata l'idea di raccogliere le firme per una proposta di legge popolare per stabilire che la bolkestein non riguarda i balneari.

Rispondendo ad un invito formulato da molti titolari di concessioni balneari, alle 10 l’Italia dei Valori ha partecipato accanto ai responsabili locali e regionali di Confcommercio di Porto San Giorgio a una tavola rotonda organizzata nella sede dell’associazione per discutere e concordare insieme linee comuni di azioni contro l’entrata in vigore o la deroga della direttiva. Erano presenti anche l’on. David Favia e Carlo Costantini, la vice presidente dell’assemblea legislativa delle Marche Paola Giorgi, il capogruppo IDV in consiglio provinciale Gaetano Agostini ed il coordinatore del Fermano dell’IdV Adolfo Marinangeli, oltre al sindacato imprenditori balneari con il segretario regionale e i suoi esponenti locali.

In particolare l’incontro, voluto dal candidato sindaco Daniele Strovegli che segue da vicino e con passione la difficile situazione locale, ha voluto fare il punto della situazione, sottolineando la necessità della deroga per il caso tutto particolare dell’Italia.

“I balneari curano l’interesse pubblico attraverso il salvamento e la pulizia delle spiagge – ha detto l’on. Favia -. Con la Bolkestein si rischia di polverizzare aziende sane e in grado di garantire livelli occupazionali determinanti per il turismo: si parla di circa 30 mila famiglie e 300 mila posti di lavoro che da sempre operano in questo settore, senza pensare alle gravi ricadute in termini economici e occupazionali che sono sotto gli occhi di tutti. Non si può pensare di uccidere l’economia dei territori per fare favori a poche e grandi aziende internazionali il cui unico obiettivo è il mero profitto”.

L’on. Carlo Costantini, capogruppo regionale in Abruzzo, ha già avviato una azione congiunta degli imprenditori balneari della sua regione, mentre il capogruppo provinciale IDV è in procinto di presentare una mozione al consiglio provinciale di Fermo sulla falsariga di quella già discussa ed approvata in consiglio regionale. L’auspicio è che si possa arrivare quanto prima ad una deroga che metta fine al clima di incertezza che sta caratterizzando l’avvio della stagione estiva da parte degli imprenditori balneari.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-05-2012 alle 13:25 sul giornale del 03 maggio 2012 - 910 letture

In questo articolo si parla di politica, italia dei valori, porto san giorgio, idv, IdV Marche, bolkenstein

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yvb





logoEV
logoEV