S.Elpidio: Alessio Terrenzi apre alla Bocciofila gli incontri nel territorio

Alessio Terrenzi 3' di lettura 12/04/2012 - Il candidato sindaco Alessio Terrenzi ha aperto gli incontri nel territorio alla Bocciofila, mercoledì 11 aprile.

“Un quartiere in cui mi sento a casa – ha esordito salutando i presenti e presentando le liste che sostengono la sua candidatura – ed al quale chiedo fiducia con la garanzia che si continuerà a trovare, in me, il ragazzo di sempre. Una persona abituata a lavorare in mezzo alla gente, con la gente e per la gente proprio come ho sempre fatto. La mia passione per la politica non è nata in campagna elettorale e chi mi conosce lo sa. Ricordo quando andavo in comune con mio padre, da bambino, mano nella mano. A distanza di anni ho deciso di accettare la candidatura a sindaco di Sant’Elpidio a Mare con umiltà ma con la consapevolezza di avere in mente un progetto ben preciso, condiviso da chi mi sostiene. Ho accettato anche con la giusta dose di timore ma con l’entusiasmo che mi ha sempre motivato. Prima di accettare questa candidatura ho riflettuto a lungo ed ho capito che questa città deve cambiare e può farlo. La nostra coalizione raccoglie le forze positive di Sant’Elpidio a Mare, unite dietro ad un progetto che va fuori dai soliti schemi politici. Il nostro interlocutore sarà solo il cittadino: interfacciarsi con i partiti è solo una perdita di tempo e noi ce ne tiriamo fuori”.

Presenti assieme a Terrenzi diversi candidati delle liste che lo sostengono: accanto a se, al tavolo dei relatori, Sibilla Sagripanti, Elisa Antonelli e Marco Verdecchia di Partecipazione Democratica, Gianmarco Governatori dei Democratici e Popolari, Raffaella Del Vecchio dell’Italia dei Valori.
Dopo aver raccontato le motivazioni che l’hanno indotto a candidarsi, Terrenzi ha fatto una promessa: “Sono pronto a prestarvi le mie orecchie e a dare voce alle vostre richieste perché credo nella politica come servizio e non potere. A Sant’Elpidio, purtroppo, la politica è sempre stata motivo di scontro e non di confronto, di divisione e non di unione. Non è questa la politica che fa per me”.

Terrenzi ha poi ribadito con forza il percorso effettuato fino ad oggi. “Abbiamo fortemente voluto le primarie all’interno del Pd e poi avremmo voluto quelle di coalizione: ci è stato negato l’uno e l’altro. Chi dice qualche cosa di diverso, mente”.
Dopo una premessa di questo tipo, Terrenzi ha passato in rassegna i vari punti del programma. Nel corso della serata si è avviato quel percorso di partecipazione in cui il gruppo crede fortemente. Sono state distribuite delle schede nelle quali si è chiesto ai presenti di indicare quali fossero, secondo loro, le priorità e di indicare suggerimenti da valutare e inserire eventualmente nel programma.

Tra le proposte avanzate dai presenti: la realizzazione di rotatorie in diverse zone del territorio, maggiore sicurezza ed estensione della videosorveglianza, viabilità in zona Angeli, maggiore collaborazione con le associazioni presenti nel territorio, valorizzazione del suolo, incentivi ai giovani per coltivare biologico oltre che la conversione di coltivazioni da tradizionale a biologico, marciapiedi nel quartiere.
I prossimi impegni di Terrenzi e del suo gruppo per domani, 13 aprile:
ore 16.00 conferenza stampa con On. Rinaldi Idv presso sede di via Porta Romana;
ore 18.00 auditorium Giusti incontro con le associazioni sportive;
ore 21.00 assemblea pubblica a Cretarola.

Questa sera ore 21.15 incontro chiesto da Associazione Commercianti, ore 21.30 assemblea pubblica a Casette d’Ete.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2012 alle 15:34 sul giornale del 13 aprile 2012 - 932 letture

In questo articolo si parla di politica, alessio terrenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xFO