Porto S. Elpidio: Rezza in scena la Teatro delle Api

amat marche 2' di lettura 22/02/2012 - La stagione del teatro delle Api, promossa da Comune e Amat con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Marche propone sabato 25 febbraio Bahamut ideato da Antonio Rezza a partire dal Manuale di zoologia fantastica di Borges. La performance è interpretata da Rezza con Ivan Bellavista e Giorgio Gerardi sulla scena allestita da Flavia Mastrella e sul disegno luci di Maria Pastore. Rezza e la Mastrella, definiti “la coppia più anticonvenzionale del teatro italiano”, firmano la regia, a cui ha collaborato Massimo Camilli.

Bahamut, parte dal racconto di un pesce che nella personale e cosmogonia fantascientifica di Borges sostiene il toro dai diecimila occhi che sostiene a sua volta la terra, è un vero e proprio concentrato dell'istrionismo di Rezza. Il lavoro è centrato sulla figura di un uomo impossibilitato a muoversi che, non potendo vivere una vita autonoma, vede negli altri lo specchio costante della propria disgrazia. Spettacolo crudele e sarcastico, Bahamut l’ironia scopre un lato nascosto della vita nel mettere in gioco il degrado, tutto mentale e talvolta comportamentale, che lo stesso Rezza provoca nel suo pubblico in una serata che è sempre fuori dalle norme ma mai qualunque. “Per scelta,- scrive il critico Maria Grazia Gregori sul sito delteatro.it - una mina vagante gettata dentro il tranquillo ron ron della comicità di casa nostra: del resto è impossibile definire questo eccentrico interprete un comico, basta vederlo in scena”.

In Bahamut, prosegue la giornalista “con un linguaggio irriverente e iconoclasta […] mescola funambolicamente storie senza storia continuamente dentro a fuori il personaggio, gettando in faccia agli spettatori tutto il suo malessere e ricevendone indietro risate. Ovunque vada, del resto, Rezza ha un suo pubblico affezionato e numeroso che gioisce ai suoi irriverenti inviti, ai suoi richiami, al suo corpo elastico che può diventare piccolissimo o lunghissimo, trasformarsi in un animale immaginario o in una vecchietta, in un ieratico folle o in uno squinzio inventore del nulla”.

Informazioni e biglietti: biglietteria del Teatro delle Api (via della Pace 7, Porto Sant’Elpidio tel. 0734/6286586 o 0734/902107) e Eventi Culturali (via San Giovanni Bosco 26/A Porto Sant’Elpidio, tel. 0734/902107. Biglietti in vendita anche in tutte le biglietterie del circuito Amat Vivaticket. Biglietterie on line su www.amat.marche.it e www.vivaticket.it. Inizio spettacolo ore 21,15.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2012 alle 17:15 sul giornale del 23 febbraio 2012 - 774 letture

In questo articolo si parla di teatro, spettacoli, amat, antonio rezza, amat marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vzG