Sant'Elpidio: l'appello di amministratori agli studenti nel corso del convegno sulla sicurezza

Convegno sulla sicurezza 4' di lettura 28/01/2012 - Al termine di un ciclo di incontri che da ottobre a gennaio ha interessato principalmente gli studenti della scuola media “A. Bacci”, dell’Istituto “E. Tarantelli”, delle associazioni di quartiere e dei Centri di Aggregazione Giovanile, si è tenuta sabato al teatro Cicconi la conferenza conclusiva sul progetto denominato “Cultura della Sicurezza e tutela della vita”.

L’iniziativa è stata curata dalla Polizia Municipale del Comune di Sant’Elpidio a Mare, in collaborazione con l’Assessorato ai Servizi Sociali, la Provincia di Fermo, l’Asur 11 e le sedi provinciali dell’Inail (Istituto Nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro) e dell’Anmil (Associazione Nazionale mutilati ed invalidi del lavoro), volta a sensibilizzare i giovani cittadini elpidiensi e l’intera cittadinanza verso la tematica della sicurezza sul lavoro ed in itinere in ambito lavorativo.

In apertura dei lavori, cui hanno assistito gli studenti dei due Istituti coinvolti, il comandante della Polizia Municipale Magg. Stefano Tofoni ha spiegato le finalità del progetto improntato “a diffondere una educazione alla sicurezza, alla interiorizzazione delle regole, della legalità e del rispetto, oltre a ricordare i vari progetti intrapresi negli anni con le scuole e i cittadini (fra cui i corsi sul patentino, occhio alle truffe, seggiolino sicuro, Piano Comunale della Protezione Civile, ecc)”. Il Sindaco Alessandro Mezzanotte nel suo intervento, oltre ad “evidenziare la necessità del rispetto delle regole anche in itinere, non solo negli ambienti di lavoro veri e propri” ha sottolineato “l’impegno dell’Amministrazione Comunale in questi anni sulla sicurezza con interventi sulla viabilità come la segnaletica luminosa, le strisce pedonali, i semafori a chiamata ecc.). Il Capo di Gabinetto della Prefettura di Fermo dott. Francesco Martino ha evidenziato “il ruolo delle istituzioni e egli enti preposti che, collaborando fra di esse, creano le condizioni affinché il messaggio della sicurezza possa avere un veicolo di trasmissione attuativo oltre che normativo”. “Le regole sono importanti, rispettiamole per il bene di tutti” – ha rimarcato l’assessore provinciale Guglielmo Massucci. Dopo i saluti delle autorità ad aprire le relazioni è stato il dott. Francesco Mollica, comandante uscente della Polizia Municipale di Sant’Elpidio a Mare che ha curato, insieme agli agenti Mascia Paolucci, Sara Lamponi e Stefano Smerilli, fin dal suo nascere l’intero progetto (contenuto fra l’altro in un vademecum che è arrivato nelle case degli elpidiensi).

Nel suo intervento ha ricordato che “gli infortuni sul lavoro nel territorio del Comune di Sant’Elpidio a Mare nel biennio 2009-2010 sono aumentati quasi del 21%. In particolare sono stati: 133 nel 2010 (111 nelle fabbriche e nei cantieri e 22 sulla strada) e 110 nel 2009 (103 sui luoghi di lavoro e 7 quelli accaduti a danno di chi lavora sulla strada). Segno più anche per gli infortuni in itinere (casa-lavoro-casa): dai 43 del 2009 si è passati ai 61 del 2010”. Quindi è stata la volta della dott.ssa Maria Antonietta Sollini, responsabile del Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di lavoro dell’Asur di Fermo che, evidenziando come la sicurezza sia una scienza, ha ricordato agli studenti tre regole: “valutare i rischi ed i pericoli, adottare misure di prevenzione e protezione, informare ed educare ad essere più consapevoli”. Gabriele Coccia, Presidente Provinciale Anmil ha aggiunto che “lo scopo dell’associazione è quello di sensibilizzare le istituzioni sulla sicurezza nei luoghi di lavoro” ed ha passato la parola alla toccante testimonianza di Emanuele Bianchi che a causa di un incidente in moto mentre si recava a lavoro ha subìto un grave infortunio ed ha invitato i giovani a rispettare le norme in materia di sicurezza. A chiudere le relazioni il dott. Walter Laudadio, direttore della sede Inail di Fermo. In conclusione attestati di riconoscimento consegnati dal vice sindaco e Assessore ai Servizi Sociali Sibilla Zoppo Martellini ai vari attori del progetto fra cui una in memoria di Silvano Acquaroli che tanto si era speso per esso e per le attività dell’Anmil.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-01-2012 alle 18:34 sul giornale del 30 gennaio 2012 - 730 letture

In questo articolo si parla di attualità, sicurezza, Sant'Elpidio a Mare, Comune di Sant'Elpidio a Mare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uvF





logoEV
logoEV